Rinnovo della Commissione qualità architettonica

23

Candidature dei tecnici da presentare entro il 27 agosto. Richiesta la conoscenza del territorio modenese. Almeno un componente avrà meno di 36 anni

MODENA – Il Comune di Modena ha avviato, con un avviso pubblico per la richiesta di candidature, la procedura per la nomina dei cinque componenti della Commissione per la qualità architettonica e il paesaggio che rimarranno in carica per cinque anni. Si tratta di un organo consultivo, composto da tecnici selezionati sulla base del curriculum scientifico e professionale, cui spetta l’emanazione di pareri, obbligatori e non vincolanti, sugli aspetti compositivi e architettonici degli interventi e sul loro inserimento nel contesto urbano, paesaggistico e ambientale.

Le candidature devono essere presentate entro giovedì 27 agosto con posta elettronica certificata con il curriculum allegato e sulla base delle modalità previste nell’avviso: www.comune.modena.it.

La Commissione sarà nominata dalla Giunta comunale sulla base di una graduatoria proposta da una specifica commissione tecnica che valuterà, sulla base dei criteri indicati nell’avviso pubblico, titolo di studio, esperienza maturata, professionalità, livello di specializzazione raggiunti, conoscenze possedute e conoscenza del territorio comunale. Tra i candidati sarà selezionato un professionista di età non superiore a 36 anni, al fine di favorire la partecipazione di giovani professionisti esperti in materia. Sarà inoltre garantita la rappresentanza di genere, sia maschile che femminile, che non potrà essere inferiore ai due quinti.

Possono presentare domanda tutti gli interessati, esterni all’Amministrazione comunale, in possesso dei seguenti requisiti: diploma universitario/diploma di laurea o diploma di scuola media superiore relativi a materie attinenti all’uso, alla pianificazione e alla gestione del territorio e del paesaggio, alla progettazione edilizia ed urbanistica, alla tutela dei beni architettonici e culturali, alla storia dell’architettura e al restauro, alle scienze geologiche, naturali, geografiche, ambientali, agrarie e forestali; qualificata esperienza, almeno triennale se laureati ed almeno quinquennale se diplomati, nell’ambito della libera professione o in qualità di pubblico dipendente o attraverso altra esperienza professionale analoga, anche in qualità di docente universitario. Particolare interesse rivestono le esperienze di conoscenza approfondita del territorio modenese.

La Commissione per la qualità architettonica e il paesaggio è un organismo a carattere esclusivamente tecnico, con componenti solo esterni all’Amministrazione comunale, con elevata competenza, specializzazione ed esperienza in materia urbanistica, dei beni culturali storico-testimoniali, dei beni paesaggistici, della tutela di ambiente, agricoltura e paesaggio, e della storia dell’architettura e restauro. Ai componenti della Commissione è corrisposto un gettone di presenza dal valore di 50 euro.

Gli attuali componenti della Commissione in carica dal 2015 sono gli architetti Michele Zini, Enrico Guaitoli Panini, Elena Silvestri, Anna Grazia Cappella e Giulia Ghini, subentrata nel 2018 per le dimissioni di Paolo Corradini.