Riminiterme chiude il 2023 con un fatturato di quasi 4milioni di euro e una crescita del 21%

24

Il centro supera i livelli della pre-pandemia:  cresce il numero dei clienti (26mila in totale) e si consolida il settore Wellness

RIMINI Anche nel 2023 continua la crescita di Riminiterme, tornata a registrare numeri superiori a quelli pre-pandemia. La società – che si occupa della gestione del moderno centro termale che sorge sulla spiaggia di Miramare, l’unico complesso della Regione che utilizza acqua di mare e termale per cure e trattamenti – rispetto al 2022 ha visto crescere del 21% il proprio fatturato, attestatosi nell’anno appena trascorso a 3.910.000 euro (+670.000 euro), superando quello del 2019 (anno pre-pandemia) del 2,5% 

Cresce soprattutto il fatturato nel settore termale (+23%), il quale, da solo, rappresenta il 49,5% del totale, seguito da fisioterapia e riabilitazione (17,1%) e Wellness (15,1%).  

Nell’anno 2023 i clienti di Riminiterme sono stati 26.100, in crescita di oltre 2.600 unità rispetto al 2022 (+12 %). L’incremento maggiore (+21,3%) ha riguardato i clienti termali (7.900 in totale), ma si consolida anche lo sviluppo del segmento Wellness con 9.200 clienti (+18,5% rispetto al 2022), che rappresentano oltre il 35% del totale.  

Riminiterme – spiegano il Presidente Ivan Gambaccini e il Direttore Generale Massimo Ricci conferma il proprio ruolo di attrattore turistico per il territorio della provincia di Rimini. Nel 2023 i clienti-turisti che hanno abbinato il soggiorno alle terme sono stati 6.600 e sono cresciuti del 17%. I clienti non turisti sono stati invece 19.500 e sono cresciuti del 10%. Da segnalare il progetto Thalassà, realizzato in collaborazione con il Comune di Rimini, che nel corso dell’anno 2023 è stato svolto da oltre 550 persone, per un totale di 1.330 ore di attività (motorie, benessere e terapeutiche) divise in gruppi organizzati con i centri sociali che hanno aderito al progetto. Le prestazioni erogate sono state 225.000, in crescita del 17,5% rispetto al 2022: di queste il 70% sono in convenzione con il SSN”. 

Interessante anche il dato relativo all’età dei frequentatori del centro. L’età media dei clienti è scesa da 59,8 a 58,5 anni grazie al significativo aumento della clientela Wellness che ha una età media di 48,2 anni. I clienti di età fino a 45 anni crescono del 16%, con un forte incremento dei bambini 0 – 12 anni (+44% e sono il 4% del totale) mentre i restanti clienti da 46 anni in su crescono del 12%.  

Le donne rappresentano il 63% della clientela (età media 58,8), mentre gli uomini il 37% (età media 57,9), entrambi i generi crescono del 10% sul 2022.