Rimini, “Zone grigie / Cattive memorie”

0

Venerdì 27 novembre il secondo appuntamento del ciclo di conferenze sulla memoria del nazismo e del fascismo

RIMINI – Si svolgerà venerdì 27 novembre alle ore 17.30, in modalità webinar, il secondo importante appuntamento del ciclo di conferenze dal titolo “Zone grigie/Cattive memorie”. La partecipazione a questa seconda sessione educativa sulla memoria del nazismo e del fascismo, avverrà esclusivamente in forma remota, tramite una connessione a internet, nel pieno rispetto delle indicazioni previste dagli ultimi DPCM che hanno vietato la possibilità di svolgere conferenze in presenza.

Sarà Filippo Focardi, storico, docente di storia contemporanea nell’Università di Padova e direttore scientifico dell’Istituto Nazionale Ferruccio Parri, a tenere l’incontro dal titolo “La mancata Norimberga italiana. Bravi italiani e crimini fascisti”. Introduce Laura Fontana , responsabile del progetto di Educazione alla Memoria del Comune di Rimini e coordina Stefano Pivato, Istituto storico della Resistenza di Rimini e Università di Urbino.

Che cosa conosciamo e che cosa ricordiamo dei crimini perpetrati dal regime fascista durante la lunga dittatura? Come si costruisce la narrazione pubblica sul fascismo? Perché l’Italia non ha ancora fatto i conti completamente con la tragica eredità di questo passato? Queste e altre questioni saranno trattate dal relatore, autore di un recente volume, edito da Viella, “Nel cantiere della memoria. Fascismo, Resistenza, Shoah, Foibe”.

Ricordiamo che il ciclo di conferenze dal titolo “Zone grigie / Cattive memorie” è un percorso informativo e formativo rivolto a tutti i cittadini, composto da 4 conferenze ( la prima si è svolta lo scorso 22 settembre nel Teatro Galli) organizzate dall’Attività di Educazione alla Memoria del Comune di Rimini, insieme all’Istituto per la Storia della Resistenza e dell’Italia contemporanea della provincia di Rimini ed in collaborazione col Mémorial de la Shoah di Parigi. Storici, studiosi e scrittori dialogheranno sui processi della memoria collettiva e sull’uso politico della storia del nazismo e del fascismo, riflettendo, in particolare, sulle ambiguità, rimozioni e amnesie che caratterizzano la narrazione pubblica del passato.

La conferenza sarà trasmessa in diretta streaming. Non sarà necessaria alcuna prenotazione per partecipare, basterà collegarsi alla pagina dedicata (https://youtu.be/n9yvQcyDX9E) , pubblicata anche sul sito e sulla pagina Facebook del Progetto Educazione alla Memoria del Comune di Rimini

Anche il video di questa conferenza – come per la prima, svoltasi lo scorso 22 settembre – rimarrà disponibile sul sito https://memoria.comune.rimini.it/ nella sezione dedicata.

Gli altri appuntamenti in programma

Giovedì 28 gennaio 2021 – Adolf Eichmann: ripensare la “banalità del male” – Laura Fontana. “Alessandro Pavolini: un ministro fascista in famiglia, memoria e generazioni” – Lorenzo Pavolini. Introduce Oriana Maroni, Direttrice Biblioteca Gambalunga Rimini

Sabato 20 febbraio 2021 – Dalla memoria delle Resistenza alla storia delle resistenze Mirco Carattieri dialoga con Daniele Susini. Introduce Antonio Mazzoni, Istituto per la Storia della Resistenza e dell’Italia contemporanea della provincia di Rimini

Immagine della cartolina della conferenza “La mancata Norimberga italiana. Bravi italiani e crimini fascisti”