Rimini, contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti

21

L’arresto e il sequestro di droga della Polizia Locale, dopo le indagini della squadra in borghese

RIMINI – È stato arrestato a Miramare – giovedì 12 gennaio – un giovane spacciatore di origini italiane,  sorpreso a vendere cocaina, poco lontano dalla sua abitazione. Lo scorso venerdì 21 gennaio, la convalida da parte del Giudice per le Indagini Preliminari.
Le indagini sono partire a seguito di alcune segnalazioni dei residenti della zona che avevo notato strani movimenti nel loro quartiere. Da lì sono partite le indagini della Squadra di Polizia Giudiziaria, con diversi appostamenti e pedinamenti che hanno portato all’individuazione di un soggetto i cui movimenti – e incontri frequenti con altre persone già note agli uomini della Polizia Locale – confermavano le informazioni ricevute.
Sospetti confermati poi definitivamente dalla perquisizione che gli agenti in borghese hanno svolto nei giorni scorsi presso la sua abitazione, dove sono state trovate e poste sotto sequestro 11 dosi di cocaina già pronte per la vendita per un peso totale di 5,4 grammi, tutto li materiale necessario al confezionamento delle dosi e 450 euro in contanti, ritenuti proventi dell’attività di spaccio.

Tratto in arresto il 25 enne italiano è stato denunciato per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti come prevede la norma ed è comparso – lo scorso venerdì 21 gennaio – davanti al Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Rimini che ha convalidato l’arresto.