Riconosce la sua bici rubata: la Polizia locale la recupera

12

Gli operatori in motocicletta sono intervenuti in centro storico: il veicolo era stato sottratto quattro mesi fa a una 30enne. Denunciato per ricettazione un 37enne

polizia- municipaleMODENA – Ha riconosciuto la bicicletta che le era stata rubata quattro mesi prima e, grazie alla segnalazione effettuata in tempo reale alla Polizia locale di Modena, una 30enne è riuscita a tornare in possesso del mezzo. Gli operatori in motocicletta del Centro storico, infatti, nell’arco di pochi minuti hanno raggiunto il velocipede in strada e lo hanno recuperato, mentre l’uomo in sella, un 37enne, è stato denunciato. Si è conclusa così positivamente, con la riconsegna della bici alla legittima proprietaria, una vicenda avvenuta nei giorni scorsi nei pressi del parco delle Rimembranze.

Il furto, in particolare, era avvenuto a metà giugno in via Emilia centro e dopo l’episodio la proprietaria aveva presentato denuncia al posto integrato di polizia di via Fabriani, strategico per la collocazione in prossimità del centro. In sede di querela, la cittadina aveva fornito una precisa descrizione del velocipede, elemento che è risultato fondamentale per consentire la restituzione alla legittima proprietaria. Quando la 30enne ha telefonato al Comando di via Galilei per segnalare la presenza della bicicletta all’altezza dell’area verde di viale delle Rimembranze, infatti, l’immediato riscontro della querela ha permesso agli operatori attivi in moto sul territorio, coordinati dalla sala operativa, di intervenire in maniera più efficace.

Il veicolo, una city bike da donna del valore di 220 euro acquistato un paio di mesi prima in un negozio della città, è stato intercettato dalle motociclette della Polizia locale mentre si spostava in direzione di corso Canalchiaro per poi essere fermato sempre nella zona del parco delle Rimembranze, dove stava facendo ritorno. Il conducente della bici, un uomo originario della Tunisia, ora deve rispondere dell’accusa di ricettazione.

La vicenda sottolinea l’importanza di presentare denuncia-querela quando si è vittima di un reato. La denunce-querele possono essere formalizzate presso qualsiasi organo delle forze dell’ordine e della Polizia locale, oltre che direttamente in Procura. In particolare, l’ufficio di polizia giudiziaria della Polizia locale, collocato al Comando in via Galilei 165, riceve su appuntamento contattando il numero 059 2033727 nei seguenti orari: lunedì-venerdì 8.30 -13, sabato 8.30-12.30, giovedì 14.30-18. Inoltre, è possibile presentare denunce-querele anche nell’ufficio distaccato di via Fabriani, come è accaduto appunto nel caso della bici rubata e recuperata, fissando un appuntamento al telefono (059 2033181 oppure 059 2033180 da lunedì a venerdì 7.50-12.30; giovedì 13.50-18.30).