Ricerca scientifica al centro del meeting di Rimini

3

Zagaria: sul Covid esempio virtuoso di cooperazione per la salute di tutti

ROMA – Riccardo Zagaria, Amministratore Delegato di DOC Generici, ha aperto la tavola rotonda tenutasi nel contesto del Meeting di Rimini 2021, a cui hanno partecipato Stefano Bertuzzi, Chief Executive Officer at American Society for Microbiology (ASM), Andrea Costa, Sottosegretario di Stato alla Salute, Skhumbuzo Ngozwana, CEO and President Kiara Health e Walter Ricciardi, Presidente della World Federation of Public Health Associations e Professore Ordinario di Igiene e Medicina Preventiva, Università Cattolica del Sacro Cuore.

Il tema della discussione, coerentemente con l’attualità, è stato la centralità della ricerca scientifica nella vita di tutti e a beneficio di tutti. D’altronde, mai come in questi mesi il ruolo della ricerca scientifica è stato sotto i riflettori così tanto e così a lungo, coinvolgendo l’intera popolazione, senza alcuna esclusione. Per fronteggiare l’epidemia da Covid-19, inoltre, sono stati fatti importanti investimenti pubblici e privati che hanno reso possibile uno sforzo collettivo senza precedenti.

“Questo momento di confronto- spiega Zagaria- ci è stato particolarmente a cuore, perché in DOC Generici conosciamo bene quanto possa essere in salita la strada per lo sviluppo delle terapie e per garantirne a tutti l’accessibilità. Inoltre, ogni investimento non sarebbe bastato da solo: dietro ogni progetto di ricerca ci sono persone che, con determinazione, hanno portato avanti progetti tra mille difficoltà e limitazioni. Al Meeting di Rimini quest’anno abbiamo voluto incontrare queste persone e farci raccontare il loro percorso umano che pensiamo sia molto vicino a quello che anche DOC Generici è riuscita a fare negli anni”.

Lo sviluppo dei vaccini contro Covid-19, la loro distribuzione e la necessità di renderli accessibili a tutti sono temi emblematici di uno sforzo collettivo inedito che ha coinvolto attori pubblici e privati in tutto il mondo con un unico obiettivo: rendere possibile la somministrazione di questi prodotti su vastissima scala e nel più breve tempo possibile.

“DOC Generici- continua Zagaria- lavora da venticinque anni nella convinzione che la salute debba essere uguale per tutti. Proprio per questo, siamo particolarmente sensibili e consapevoli di quello che stiamo attraversando- La nostra, infatti, è una visione di un futuro in crescita, nonostante le possibili avversità ed è di questa crescita che vogliamo essere protagonisti attivi, mettendo la nostra specializzazione e la nostra esperienza al servizio di un impiego consapevole del farmaco generico che consenta un vantaggio per la collettività, rispondendo al suo bisogno di salute”.

La salute delle persone è un bene prezioso da tutelare ma è soprattutto un diritto fondamentale dei cittadini del quale è indispensabile prendersi cura. Inoltre, a coronamento dei 25 anni di impegno che DOC e in coerenza con quanto fatto finora, DOC Generici presenterà nella seconda parte dell’anno un progetto volto a facilitare l’accessibilità alla salute rivolto ai cittadini.