Riccoboni Holding nuovo socio sostenitore di KilometroVerdeParma

28

12 mila piante già messe a dimora in 10 mesi

PARMA – Il Gruppo Riccoboni, realtà leader in Italia nel global service ambientale al servizio delle imprese, si unisce al Consorzio Forestale KilometroVerdeParma, di cui diventa socio sostenitore.

KilometroVerdeParma è un’organizzazione senza scopo di lucro che si pone come obiettivo la creazione di nuovi boschi permanenti in provincia di Parma per contribuire alla sottrazione di anidride carbonica dall’atmosfera, alla riduzione dell’inquinamento da particelle sottili e acustico, al miglioramento della qualità del suolo e dell’aria, alla biodiversità e al benessere dei cittadini. Un impegno che è nato dalla volontà del sodalizio di procedere alla riqualificazione ambientale del tratto dell’autostrada A1 che attraversa la città e che si è poi esteso a progetti di forestazione sull’intero territorio provinciale, con un piano che prevede la messa a dimora di 20.000 piante ogni anno.

Riccoboni, che ha la sua sede direzionale a Parma nel quartiere Spip a breve distanza dal corridoio autostradale, si occupa di offrire soluzioni all’avanguardia ai principali problemi ambientali, con particolare specializzazione nella gestione dei rifiuti speciali, nei lavori di ripristino ambientale e nella bonifica di aree contaminate.

L’attenzione alla costruzione di modelli di economia circolare e l’impegno in favore dell’ambiente del Gruppo Riccoboni sono testimoniati dall’adesione, fin dalla sua nascita, alla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile oltre che dal sostegno a numerosi progetti e iniziative educazione e gestione ambientale.

Marco Riccoboni, Amministratore delegato della Riccoboni Holding, dichiara:

«Da oltre cinquant’anni proviamo a costruire un mondo più sostenibile per le prossime generazioni occupandoci di mitigare l’impatto del rifiuto industriale sull’ambiente e sulle risorse naturali e realizzando interventi di bonifica per il recupero di siti e terreni contaminati. Siamo quindi molto contenti di poter contribuire, con il sostegno economico e con l’apporto del nostro know how, allo sviluppo proprio a Parma di un progetto ambizioso come KilometroVerdeParma. Agire in modo rapido e concreto con interventi che migliorano la vivibilità e l’ambiente per una comunità urbana e contribuiscono al contrasto degli effetti del cambiamento climatico è un modello di azione coerente con il nostro impegno in favore di azioni efficaci per far crescere i processi di economia circolare».

Esprime soddisfazione Maria Paola Chiesi, Presidente del Consorzio Forestale KilometroVerdeParma: «In soli 10 mesi di attività, abbiamo già federato 37 soci e messo a dimora oltre 12.000 alberi: un risultato di cui possiamo essere fieri, considerando anche le complicazioni legate all’emergenza sanitaria da Covid-19. È stata premiata la nostra idea di fare network tra tutti coloro che hanno a cuore la prosperità della società in armonia con il pianeta: mi riferisco ad aziende, Istituzioni, Enti, associazioni ambientaliste, mondo della Scuola e privati cittadini. È un modello pressoché unico in Italia, che ci auguriamo possa ispirare altri territori. Le parole chiave? Partecipazione, perché un mondo più verde e vivibile non può prescindere dall’impegno quotidiano di ognuno di noi. Tempestività, perché le azioni che avviamo oggi produrranno risultati concreti e significativi soltanto tra diversi anni: a beneficiarne saranno le generazioni future. E cultura, perché è importante far capire quali siano i benefici, sia materiali che immateriali, associati ai progetti di riforestazione».