Riccione TTV Festival. Dal 1° al 4 novembre il teatro incontra l’arte

Dal Mago di Oz all’Amica geniale: l’immaginario di Fanny & Alexander al centro del #TTV24

RICCIONE (RN) – Torna il Riccione TTV Festival, manifestazione biennale dedicata alle nuove frontiere del teatro e ai rapporti tra arti sceniche e video. Creato nel 1985 dalla mente geniale di Franco Quadri, il TTV celebra quest’anno la sua 24a edizione con un programma che dall’1 al 4 novembre coinvolge tutta la città di Riccione, dal Cinepalace allo Spazio Tondelli, da Villa Franceschi a Villa Mussolini, alternando spettacoli, performance, concerti, mostre, incontri e conferenze, tutti a ingresso libero. Come da format consolidato ormai dal 2010 con la direzione di Simone Bruscia, il teatro non sarà il focus esclusivo di quest’intensa quattro giorni, ma fungerà semmai da punto di innesco per una riflessione più ampia su tutte le arti.

Esemplare è la scelta della protagonista del #TTV24, Chiara Lagani, drammaturga e attrice ravvenate, cofondatrice con Luigi De Angelis di una delle più importanti compagnie d’Europa, la “bottega d’arte” Fanny & Alexander. Vincitrice del Premio speciale per l’innovazione drammaturgica al più recente Premio Riccione per il Teatro, da 25 anni Chiara Lagani allarga le frontiere del teatro, innestandolo con le parole della contemporaneità e con altri linguaggi artistici, dalla letteratura alle arti visive, al video. I critici del Premio Riccione hanno definito il suo lavoro “finemente letterario e compiutamente teatrale” e l’evento inaugurale del #TTV24 ne è la perfetta dimostrazione. Giovedì 1 novembre (ore 18) al Cinepalace, location quanto mai originale per uno spettacolo teatrale, va in scena I libri di Oz, recital con cui Chiara Lagani porta in scena le avventure della saga di L. Frank Baum, da lei tradotta per Einaudi; sullo sfondo le illustrazioni originali di Mara Cerri, disegnate per il libro e adattate appositamente per lo spettacolo.

Proprio a Mara Cerri e alle sue immagini fiabesche è dedicata una delle due mostre del festival. Ospitata a Villa Mussolini fino al 6 gennaio, Fra sonno e veglia raccoglie tavole e corti animati dell’illustratrice premiata in tutto il mondo e di recente esposta negli istituti italiani di cultura di Madrid, Berlino, Sofia e Canton. Al vernissage, in programma giovedì 1 alle 21:30, partecipa il fondatore dei CCCP/CSI Massimo Zamboni, che propone un concerto inedito nella stanze della Villa ispirato alle atmosfere dell’artista (My favourite things). Sempre giovedì, ma alle 19:30, si inaugura Mostra [1996-2018], retrospettiva video sullo straordinario repertorio di Fanny & Alexander (Villa Franceschi, fino al 4 novembre, ore 10-24).

Ogni giornata del #TTV24 presenta un focus sull’opera di Chiara Lagani e Fanny & Alexander. Venerdì 2 novembre va in scena uno dei lavori di maggior successo della compagnia, Him (Cinepalace, ore 18): mentre scorrono le immagini del film Il mago di Oz, eccezionalmente in versione 3D, un dittatore-direttore d’orchestra (Marco Cavalcoli) esegue senza tregua il doppiaggio del film arrogandosi tutti i ruoli e l’intera parte audio. La prima serata, ospitata ancora una volta a Villa Mussolini, dà invece spazio alla letteratura. Alle 21:30 la scrittrice Laura Pugno (Premio Selezione Campiello 2017) racconta il romanzo La metà di bosco, in un incontro condotto dalla giovane riccionese Giulia Penta. A seguire Sara Fgaier presenta il suo docufilm Gli anni, ispirato all’opera della grande scrittrice Annie Ernaux e in concorso all’ultima Mostra del cinema di Venezia.

Gli incroci tra letteratura, teatro e cinema sono al centro anche della giornata di sabato 3, che ruota attorno al caso letterario di questi anni: L’amica geniale di Elena Ferrante. Al Cinepalace (ore 18) viene proiettato Ferrante Fever, film di Giacomo Durzi che documenta il successo di Elena Ferrante negli USA e il dibattito sulla misteriosa identità dell’autrice. Impreziosito da testimonianze di Jonathan Franzen, Elizabeth Strout, Roberto Saviano e Nicola Lagioia, il film è introdotto da Maurizio Dell’Orso, testimone diretto del caso-Ferrante. Alle 20, allo Spazio Tondelli, va poi in scena l’ultimo spettacolo di Fanny & Alexander, Storia di un’amicizia, tratto proprio da L’amica geniale. La giornata, che termina a tarda notte con un party underground in tutti i sensi (Garage abisso, ore 23) che avrà per protagonisti tra gli altri EURO Girl’s, Uax, Andrea Mantani, Inserirefloppino, Silvio Canini, Laura Nomisache, Luca Sarti, ha inizio già alla mattina con un appuntamento sul futuro della drammaturgia che chiama a raccolta esperti di due generazioni. Dalle 10 alle 18, a Villa Mussolini, Sergio Lo Gatto modera Nuove scene, nuove parole, seminario a cura di Graziano Graziani e Rodolfo Sacchettini. Relatori: Lorenzo Donati, Roberta Ferraresi, Piergiorgio Giacché, Maddalena Giovannelli, Renata Molinari, Andrea Porcheddu, Annalisa Sacchi e Valentina Valentini.

I dialoghi di Nuove scene, nuove parole proseguono domenica (Villa Mussolini, ore 10) nel segno del 54° Premio Riccione per il Teatro. Si comincia con un incontro tra Maurizio Braucci e il vincitore del concorso, Vitaliano Trevisan, e si prosegue con una lecture di Chiara Lagani, vincitrice nella stessa occasione del Premio speciale per l’innovazione drammaturgica. La giornata si conclude ancora all’insegna del Premio Riccione con una prima allo Spazio Tondelli (ore 18), Leggere il teatro contemporaneo: attori e autori under 30. Per mesi, 19 allievi attori e attrici della Scuola di teatro Iolanda Gazzerro (ERT), sotto la guida di Renata Molinari, hanno studiato i testi finalisti del Premio Riccione “Pier Vittorio Tondelli”, sezione under 30 del Premio Riccione. Ora, dopo un percorso che li ha portati a Bagnacavallo, Modena e Bologna, i ragazzi leggono gli inediti Un pallido puntino azzurro (Christian Di Furia), Nastro 2 (Riccardo Favaro), Nessuno ti darà del ladro (Tatjana Motta) e il testo vincitore del Tondelli, Per il tuo bene (Pier Lorenzo Pisano). Più che una lettura scenica, la prova generale del teatro di domani.

Anche dopo il 4 novembre gli eventi firmati TTV continueranno. Accanto alla mostra di Mara Cerri, in programma fino alla fine delle feste di Natale, va ricordato l’appuntamento di lunedì 12 novembre al Cinepalace: una serata in onore di Romeo Castellucci (Socìetas Raffaello Sanzio), con la proiezione di Theatron, docufilm su di lui diretto da Giulio Boato.

Il Riccione TTV Festival è un progetto a cura di Riccione Teatro (enti soci Comune di Riccione, ATER Associazione Teatrale Emilia Romagna), con il sostegno di Ministero per i beni e le attività culturali, Regione Emilia-Romagna e Comune di Riccione.

1-4 NOVEMBRE 2018

RICCIONE TTV FESTIVAL #TTV24

performing arts on screen

DAL MAGO DI OZ ALL’AMICA GENIALE: L’IMMAGINARIO DI FANNY & ALEXANDER AL

CENTRO DEL #TTV24

Il teatro incontra l’arte a Riccione

un festival storico sempre più

originale e innovativo

Un weekend di mostre, spettacoli, visioni e dialoghi tra musica, cinema,

illustrazione e letteratura

Per informazioni: Associazione Riccione Teatro

tel. 320 0168171 (lunedì-venerdì, ore 10-13)

ttv@riccioneteatro.it – www.riccioneteatro.it