Riccione: Green Green Christmas, il Natale dei quartieri

3

RICCIONE (RN) – Si chiama Green Green Christmas ed è il progetto di Natale che ha l’obiettivo di valorizzare l’incontro tra generazioni, la sostenibilità ambientale, il verde e l’utilizzo di materiale di riciclo.

Il progetto nato dalla collaborazione tra le scuole riccionesi (dal nido alle primarie), e i “nonni” del buon vicinato ha permesso di addobbare e allestire gli alberi nei quartieri della città.

Grazie alla creatività dei bambini, alla preziosa guida delle insegnanti e agli allestimenti curati dai nonni sono stati addobbati 6 grandi alberi della città. Come addobbi e allestimenti sono stati utilizzati solo materiali di riciclo.

Una volta allestiti gli alberi sono a disposizione di tutta la città e da venerdì scorso ogni mattina fino a venerdì saranno visitati dai bambini delle scuole dell’infanzia, che a bordo del trenino turistico fanno un tour per la città alla scoperta degli alberi di Natale.

Sono 6 i quartieri coinvolti dalla manifestazione (Spontricciolo, Parco Playhall, Giardini dell’Alba, San Lorenzo, Paese, Fontanelle).

In ogni quartiere è stato allestito un grande albero decorato con materiale di riciclo e artigianale da parte dei bambini delle scuole e ad aiutare e guidare i bambini nell’ individuare ed allestire gli alberi nei vari quartieri è stata Geat.

“Una bella iniziativa che vede la collaborazione tra generazioni – ha raccontato Sandra Villa, assessora alle Politiche Educative – Grazie alle insegnanti e alle educatrici i bambini hanno realizzato questi meravigliosi addobbi con materiali di riciclo.  Una bella idea per poter trasmettere ai bambini diversi messaggi sul tema del riuso e del riciclo delle cose. Consiglio a tutti ad andare ad ammirare la creatività dei nostri bimbi. Con l’apporto e la partecipazione dei nostri centri di Buon Vicinato e dei Comitati tutti hanno potuto contribuire a rendere belle le nostre festività. È inoltre l’occasione per i bimbi delle scuole dell’infanzia di partecipare alla “gita” per visitare gli alberi. Vedere il loro entusiasmo scalda i cuori”.

“Questo è davvero un progetto di cittadinanza attiva – ha aggiunto Marina Zoffoli, assessora alla Famiglia – Sabato durante l’accensione degli alberi i “buon vicinati” sono stati protagonisti offrendo dolci e bevande che grandi e piccoli hanno gradito. A Fontanelle per esempio, è stato coinvolto il Coro parrocchiale con canzoni natalizie. Dai bambini ai grandi tutti hanno contribuito al nostro Natale”.