Riccione: Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Le iniziative dei Comuni del Distretto sud della provincia

Comune di RiccioneRICCIONE (RN) – I Comuni del Distretto sud si uniscono anche quest’anno alle iniziative organizzate in tutta Italia in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, per dire no alla violenza di genere in tutte le sue forme.

Nell’ambito del Piano regionale contro la violenza di genere, il Distretto sud sta mettendo in campo iniziative di sensibilizzazione, di formazione e, come annunciato qualche giorno fa, ha presentato un progetto, “Femminile Plurale”, finalizzato all’istituzione di un centro per l’accoglienza, la presa in carico e il sostegno alle donne vittime di violenza.

Inoltre tra le azioni si prevede anche un sostegno economico volto ad un percorso di accompagnamento che consenta di ricostruire una situazione lavorativa e di vita spesso compromessa.

“La violenza contro le donne ha assunto proporzioni così allarmanti da richiedere di essere posta tra le priorità delle agende politiche dei Comuni”, ha dichiarato il presidente del comitato di distretto Renata Tosi, con tutte le modalità e i canali possibili, dagli appuntamenti informativi ai progetti di accompagnamento e tutela”.

Tante le iniziative in programma nel fine settimana, da Cattolica, con l’incontro di domenica pomeriggio “…E ricorda che l’amore non colpisce in faccia mai…” e la performance in replica venerdì a San Giovanni in Marignano, a Montescudo-Montecolombo con lo spettacolo di teatro danza “Il Gelo” sabato sera al Teatro Rosaspina.

Tra i progetti messi in campo dai Comuni si segnala che all’inizio del nuovo anno partirà un corso di autodifesa rivolto alle donne promosso dal Comune di Riccione in collaborazione con il locale Comando dei Carabinieri.

“Ogni anno in Italia assistiamo ad una vera strage se si pensa al numero delle vittime di femminicidio. A ciò si aggiungono tutte le violenze che sfuggono ai dati, poiché a volte si ha paura a denunciare, ma che se non vengono fermate in tempo rischiano di fare tante altre vittime. E’ nostro dovere lanciare un messaggio forte che abbia come finalità quella di prevenire comportamenti violenti e prevaricanti nonché quella di liberare le donne dalla paura. Compito delle istituzioni è tenere alta l’attenzione su questi fenomeni e attivarsi in tutte le forme e con tutti gli strumenti possibili a difesa delle donne.”

L’amministrazione comunale di Riccione insieme a quelle dei Comuni del distretto sabato pomeriggio parteciperà alla camminata in programma nel centro storico di Rimini insieme alle operatrici del centro antiviolenza e all’associazione Rompi il silenzio onlus.