“Rete bibliotecaria Inbook”

32

Sabato 26 marzo 2022 dalle 10 alle 17.30 convegno di presentazione del progetto a cura del Polo bibliotecario ferrarese. Iscrizioni aperte

FERRARA – La lettura è alla portata di tutti con gli Inbook, gli innovativi libri in simboli arrivati a Ferrara grazie all’impegno del Polo bibliotecario ferrarese in collaborazione con l’Associazione Il Volo di Fiscaglia e la Cooperativa Le Pagine di Ferrara. Sabato 26 marzo 2022 dalle 10 alle 17.30 alla Biblioteca Ariostea (via delle Scienze 17, Ferrara) il frutto di questa collaborazione verrà presentato al pubblico in “Rete Biblioteche Inbook: opportunità, sfide e prospettive future nelle biblioteche del Polo bibliotecario ferrarese“, convegno che vuole essere il punto di arrivo di un percorso educativo e informativo che negli ultimi mesi ha coinvolto bibliotecari, insegnanti, educatori e famiglie di tutto il polo bibliotecario ferrarese.

Nato per avvicinare alla lettura bambini in età prescolare, con disabilità o stranieri, il progetto è riuscito a garantirsi un finanziamento ministeriale sul Fondo per la promozione della lettura, della tutela e della valorizzazione del patrimonio librario (2021), poi integrato da fondi della Rete bibliotecaria Bibliopolis, e a portare nelle biblioteche della Provincia numerosi libri in simboli, alcuni dei quali realizzati direttamente dall’Associazione Il Volo. È iniziato così un percorso, tutt’ora in atto, di formazione e sensibilizzazione verso la Comunicazione Aumentativa Alternativa (CAA), un metodo comunicativo basato sull’utilizzo di un linguaggio in simboli che consente a coloro che hanno difficoltà ad usare i comuni canali comunicativi, di semplificare e incrementare la comunicazione al fine, per esempio, di comprendere un racconto o esprimere un bisogno.

Nella giornata di sabato, a fare il punto sulle opportunità inclusive della CAA e degli Inbook saranno gli ospiti del convegno, tra cui: Antonella Costantino dell’Unità di neuropsichiatria infantile del Policlinico di Milano; Carla Tagliani, psicologa, Claudio Imprudente del Centro documentazione handicap di Bologna, Franca Emanuelli dell’Unità di neuropsichiatria USL di Ferrara, Antonio Bianchi del Centro studi Inbook di Milano; Silvia d’Ambrosio della Rete Biblioteche Inbook, Giordano Vignali (Regione Emilia Romagna) e Francesco Mazzetta (biblioteca Passerini-Landi di Piacenza) referenti del coordinamento regionale sui libri in simboli.

Accoglieranno i relatori e porteranno i loro saluti: Marco Gulinelli, assessore alla cultura del Comune di Ferrara, Claudio Leombroni, dirigente biblioteche e archivi della regione Emilia Romagna, e Angelo Andreotti, dirigente biblioteche e archivi del Comune di Ferrara.

Per partecipare all’incontro in presenza è necessario prenotarsi via mail all’indirizzo chendi.ariostea@edu.comune.fe.it o telefonando al numero 0532/418210 – 418200. Il convegno sarà trasmesso anche in diretta streaming sul canale YouTube del Servizio Biblioteche e Archivi del Comune di Ferrara (link in fondo alla pagina)

LA SCHEDA (a cura degli organizzatori)

Grazie ad un finanziamento ministeriale sul Fondo per la promozione della lettura, della tutela e della valorizzazione del patrimonio librario (2021) integrato da fondi della Rete bibliotecaria Bibliopolis che comprende le 30 biblioteche dei Comuni della Provincia di Ferrara, è stato possibile realizzare un progetto sugli Inbook, in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030 e della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

Che cosa sono gli Inbook?

Sono libri tradotti con uno specifico metodo comunicativo: la Comunicazione Aumentativa Alternativa (CAA). Si tratta di un linguaggio in simboli che consente a coloro che hanno difficoltà ad usare i più comuni canali comunicativi, con particolare riguardo al linguaggio orale e alla scrittura, di semplificare e incrementare la comunicazione al fine, per esempio, di comprendere un racconto o esprimere un bisogno.

La CAA, oltre ad essere utilissima per persone con disabilità o per la prelettura nelle scuole dell’infanzia, vero e proprio “ponte” che conduce alla lettura, negli ultimi tempi è sempre più utilizzata con successo per facilitare l’accoglienza di bambini stranieri i quali con questo “linguaggio” possono comunicare semplici necessità e formulare frasi. E’ proprio di queste ore, con l’accoglienza dei profughi ucraini, che questi libri si stanno rivelando adattissimi a instaurare un primo approccio comunicativo.

In stretta e imprescindibile collaborazione con l’Associazione Il Volo di Fiscaglia per gli aspetti scientifici e con la Cooperativa Le Pagine di Ferrara per quelli organizzativi, è stato possibile realizzare il progetto che comprende una serie di iniziative di formazione e informazione sull’utilizzo degli Inbook rivolte ad insegnanti, bibliotecari e famiglie.

Con i fondi messi a disposizione sono stati acquistati numerosi libri in simboli, pubblicati da case editrici specializzate che saranno distribuiti tra le biblioteche dei Comuni della Provincia. Inoltre sono stati realizzati dall’Associazione Il Volo libri modificati anch’essi per le biblioteche (15 titoli per un totale di 90 pezzi). Si tratta di veri e propri manufatti che consentono di coprire le esigenze di lettura sempre più pressanti.

PROGRAMMA DELLA GIORNATA

MATTINA
9.45 Accoglienza partecipanti
10.00 Saluti di benvenuto: Marco Gulinelli, assessore alla Cultura del Comune di Ferrara, Claudio Leombroni, dirigente biblioteche e archivi della Regione Emilia-Romagna e Angelo Andreotti, dirigente biblioteche e archivi del Comune di Ferrara. Modera: Arianna Chendi, bibliotecaria – Biblioteca comunale Ariostea di Ferrara
10.20 “Presentazione del progetto ‘Il circolo Inbook'” con Angela Poli, bibliotecaria
La Comunicazione Aumentativa per partecipare ed essere protagonisti
10.30 “Introduzione alla CAA, il modello basato sulla partecipazione” con  Antonella Costantino, direttore Unità di Neuropsichiatria dell’ infanzia e dell’ adolescenza Policlinico di Milano, Centro Sovrazonale di Comunicazione Aumentativa (CSCA)
10.55 “La Comunicazione Aumentativa per l’inclusione” con Carla Tagliani, psicologa, CSCA
11.20 “Un CAntiere Aperto: le risorse del nostro territorio” con Alessandra Ruffoni, psicologa, Comitato Tecnico Scientifico Organizzazione di Volontariato IL VOLO ODV.
Comunicare per crescere e diventare cittadini del mondo
11.45 “Inclusione fa rima con relazione: per un percorso di crescita sociale e culturale” con Claudio Imprudente, giornalista, scrittore, presidente onorario del Centro Documentazione Handicap di Bologna
12.10 “Comunicare per crescere: i diversi linguaggi per l’espressione del sé”con Franca Emanuelli, direttore unità operativa di neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza azienda USL di Ferrara
12.30 – 14.00 Pausa pranzo. Causa COVID ogni partecipante provvederà autonomamente

POMERIGGIO
Esperienze da scuole e territori Modera Angela Poli
14.00 “EduCAAre con le immagini nelle scuole superiori: un esempio di successo” con Davide Nanni, insegnante di sostegno
14.20 ” Il linguaggio Bliss: una scrittura in simboli leggibile in tutte le lingue, dedicata alle Biblioteche dell’ umanità” con Francesco Ganzaroli, insegnante di sostegno esperto in tecnologie assistive
14.50 – 16.00
Rete Biblioteche Inbook e CSCA: il Centro Studi Inbook spazio di alleanza e promozione di accesso alla cultura
“Lo sviluppo del modello inbook. Quali riferimenti per un nuovo sistema simbolico libero, aperto e consapevole della lingua italiana” con Antonio Bianchi, ingegnere, tecnologo per l’inclusione CSCA, referente Centro Studi Inbook
“Quali prospettive di rete a livello nazionale. Dalle riflessioni sull’accessibilità dei contesti all’accompagnamento dell’editoria in simboli” con Silvia D’Ambrosio, bibliotecaria – Biblioteca Civica di Brugherio, referente Rete Operativa Biblioteche Inbook
“L’impegno delle biblioteche della Regione Emilia Romagna nello sviluppo di contesti inclusivi e partecipativi. Progettualità attivate e temi in corso di approfondimento. Ipotesi di rilancio della progettualità di Inbook e di Rete Biblioteche Inbook. Rapporto con editori” con Giordano Vignali, funzionario Servizio patrimonio culturale Regione Emilia Romagna e Francesco Mazzetta, bibliotecario – Biblioteca Passerini Landi di Piacenza e referente coordinamento regionale sui libri in simboli
16.00 Presentazione Inbook “Mistero nel bosco” con Eleonora Belletti, titolare Argentodorato Editore e Giulia Zoso, scrittrice
16.10 “Inbook: una sfida editoriale” conPaola Cristofori, Libreria per ragazzi Testeperaria di Ferrara
16.20 Conclusioni e dibattito aperto con il pubblico: prospettive, desideri e idee a confronto