Regione: La scomparsa di Ezio Bosso, il cordoglio di Stefano Bonaccini

28

Il presidente della Regione ricorda il compositore e direttore d’orchestra, spentosi nel capoluogo emiliano, dove aveva deciso di abitare: “Perdiamo un artista unico e una persona straordinaria. Un onore averlo avuto qui, a Bologna e nella nostra comunità regionale: grazie Maestro. Il suo amore per la vita e la cultura saranno per sempre un esempio”

luttoBOLOGNA – “E’ con immenso dolore che apprendo della scomparsa di Ezio Bosso. Si è spento a Bologna, la città dove aveva scelto di abitare, regalando a tutti noi momenti indimenticabili. Perdiamo un’artista unico e un uomo straordinario, il cui amore per la vita e la cultura saranno per sempre un esempio”. Così il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, dopo la notizia della morte del compositore e direttore d’orchestra.

“Un musicista apprezzato nel mondo e una persona splendida, un emiliano d’adozione che a Bologna aveva deciso di impegnarsi anche per i tanti giovani che lo seguivano, per il Teatro Comunale, senza mai perdere il sorriso e la volontà di andare avanti nonostante la terribile malattia che lo affliggeva da tempo. Ci mancherà. Voglio esprimere il cordoglio più sentito ai suoi cari a nome mio personale e di tutta la Regione. Pur in questo momento di profonda tristezza– chiude il presidente della Regione- resta l’orgoglio di averlo avuto qui, nella nostra comunità regionale. Una presenza e una lezione indimenticabili. Grazie Maestro”.