Regione Emilia Romagna. A “Vista da vicino” il modello innovativo dei Tecnopoli

59

Nella quinta puntata del magazine televisivo si va alla scoperta di cosa sono e a cosa servono questi luoghi di ricerca applicata all’imprenditorialità

logoregioneemiliaromagnaBOLOGNA  – Sono l’anello di congiunzione tra ricerca, cultura, e mondo imprenditoriale. Sono i Tecnopoli, 10 infrastrutture in 20 sedi della regione, dove istituzioni, università, imprese e giovani parlano la stessa lingua, lavorano insieme, realizzano innovazione e creano occupazione.

Scoprire cosa sono e a cosa servono i Tecnopoli è spiegato nella quarta puntata di “Vista da vicino”, il magazine di informazione video della Regione Emilia-Romagna in onda sulle emittenti locali della regione, ma anche su Facebook, YouTube, Twitter e sul sito della Regione (http://www.regione.emilia-romagna.it/).

L’auto che si guida da sola che ha portato la Silicon Valley a Parma e il formaggio ricavato dalla fermentazione di anacardi e mandorle adatto ai vegani, sono solo due delle esperienze innovative studiate e progettate nei Tecnopoli.

Ne parlano l’assessore alle Attività produttive, Palma Costi, pro rettori e ricercatori.

La pubblicazione di “Vista da vicino” sui social network avverrà di lunedì, il mercoledì e il venerdì per quanto riguarda clip brevi e di domenica per la puntata intera.