Regali e acquisti per le feste, torna il mercato della domenica (FOTO)

44

Il 13 e 20 dicembre dalle 18 alle 20

CESENA – Due fine settimana all’insegna degli acquisti e dei regali, due fine settimana natalizi in Piazza del Popolo, Via Pio Battistini e Viale Mazzoni. In vista delle festività, l’Amministrazione comunale, d’accordo con le Associazioni di categoria Fiva Confcommercio e Anva Confesercenti, annuncia due mercati straordinari che si terranno domenica 13 e domenica 20 dicembre con orario prolungato, dalle 8 alle 20.

“Nonostante le difficoltà e le limitazioni imposte dall’emergenza COVID-19 – commenta l’Assessore allo Sviluppo Economico Luca Ferrini – abbiamo accolto la richiesta proveniente dalle Associazioni di categoria consentendo, in linea con la normativa vigente e i protocolli anti-COVID, lo svolgimento di due mercati domenicali con l’assetto e le modalità attuate nelle domeniche prefestive del 2019, con i titolari delle relative concessioni decennali. È una notizia non del tutto scontata considerata la grande incertezza normativa che caratterizza questi mesi di crisi sanitaria. L’appuntamento con lo shopping natalizio è una tradizione per la nostra città e in un momento particolare come questo non devono mancare le occasioni tanto per gli operatori del commercio ambulante, oltre cento, quanto per i cittadini che in questo modo potranno fare acquisti tra prodotti tipici e offerte. Tutti noi vivremo un Natale sottotono ma è fondamentale fornire al settore merceologico e, più in generale, al commercio locale, possibilità di ‘ristoro’ che possano incrementare, per quanto possibile, i guadagni”.

Lo ‘schema’ di riferimento per l’organizzazione sarà più ristretto e occuperà lo spazio che, negli anni precedenti, era occupato nelle domeniche pre-natalizie. Lo schema mercatale consueto – del mercoledì e del sabato – non sarà invece replicato. In alternativa, agli operatori sarà consentito di occupare con i propri stand un’area più ristretta, ordinata e controllabile delle vie centrali in armonia con le disposizioni anti-contagio (ingressi contingentati, varchi distinti per entrate e uscite, perimetrazione dell’area e sorveglianza più rigida).