Referendum: richieste per il voto domiciliare

5

Gli elettori affetti da infermità che non gli consentono di recarsi al seggio possono inviare la domanda per accedere al servizio fino a lunedì 23 maggio

MODENA – Gli elettori affetti da infermità tali da non potersi spostare da casa potranno partecipare alla consultazione referendaria di domenica 12 giugno sui cinque referendum popolari abrogativi sulla giustizia votando presso la propria abitazione.

Per poter usufruire del servizio di voto domiciliare, gli elettori con infermità che non gli consentono di recarsi al seggio nemmeno con l’ausilio del trasporto pubblico per disabili, quindi con condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, potranno fare richiesta all’Amministrazione comunale fino a lunedì 23 maggio.

Il modulo di richiesta, scaricabile dalla sezione del sito istituzionale dedicata alle votazioni (https://www.comune.modena.it/argomenti/elezioni), dovrà essere compilato e inviato all’Ufficio elettorale del Comune insieme a copia della tessera elettorale e al certificato rilasciato dal medico, che potrà attestare anche l’eventuale necessità di un accompagnatore per l’esercizio del voto. La documentazione potrà essere consegnata per posta elettronica certificata (elettorale@cert.comune.modena.it), per posta elettronica ordinaria (elettorale.leva@comune.modena.it), a mano previo appuntamento telefonico (059 2032071), per posta ordinaria (via Santi, 40 Modena – c.a. Ufficio elettorale) o tramite fax (059 2032068).

Le disposizioni sul voto domiciliare, si applicano solo nel caso in cui il richiedente dimori nell’ambito del territorio nazionale. Il voto sarà raccolto, durante le ore in cui è aperta la votazione, dal Presidente della sezione elettorale competente.