Referendum, oltre 134 mila modenesi al voto il 12 giugno

20

Le femmine sono 69.918, i maschi 64.105; i diciottenni 669 (334 ragazzi e 335 ragazze). Invito a controllare la tessera elettorale e prendere appuntamento online o al telefono

MODENA – Sono 134.023 i modenesi chiamati al voto domenica 12 giugno, dalle 7 alle 23, per esprimersi su cinque Referendum popolari abrogativi sulla giustizia, di cui 69.918 femmine e 64.105 maschi. Tra questi i diciottenni sono in totale 669, dei quali 334 maschi e 335 femmine. Il cosiddetto corpo votante per corrispondenza (residenti all’estero iscritti all’Aire e persone temporaneamente all’estero per più di tre mesi per studio, lavoro o cure, che abbiano fatto richiesta) è composto complessivamente di 6.461 persone (3.466 maschi e 2.995 femmine).

L’Ufficio elettorale ricorda che gli elettori dovranno presentarsi al seggio con documento di identità o riconoscimento e con la tessera elettorale. I cittadini sono quindi invitati ad accertarsi di essere in possesso della tessera elettorale, indispensabile per esercitare il diritto di voto, e che abbia ancora spazi disponibili per la timbratura. In caso di smarrimento, deterioramento o esaurimento degli spazi, così come in caso di trasferimento da altro Comune o acquisizione di cittadinanza, è possibile rivolgersi all’Ufficio elettorale per richiederne una. È consigliato farlo il prima possibile per evitare le probabili code dell’ultimo minuto, prendendo un appuntamento all’Ufficio elettorale di via Santi 40 tramite l’Agenda online del Comune (https://www.comune.modena.it/servizi/anagrafe-e-stato-civile/prenotare-un-appuntamento) oppure telefonicamente (al numero 059 2032077 il lunedì e giovedì dalle ore 9 alle ore 18 e il martedì, mercoledì, venerdì e sabato dalle ore 9 alle ore 13).

Le persone in carrozzina o che presentano gravi difficoltà di deambulazione possono richiedere il trasporto di andata e ritorno ai seggi elettorali organizzato dal Comune in collaborazione con le associazioni di volontariato Avpa Croce Blue e Croce Rossa Italiana. È possibile prenotarlo chiamando fino a lunedì 6 giugno la Croce Blu (tel. 059 342424, dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 16) e fino a sabato 11 giugno o fino a esaurimento posti la Croce Rossa Italiana (tel. 059 222209, tutti i giorni dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 19).

Gli elettori affetti da gravi infermità o fisicamente impediti ad esprimere il voto in modo autonomo (ciechi, amputati delle mani, ecc.) possono essere accompagnati in cabina da un altro elettore della propria famiglia o comunque da un elettore liberamente scelto. Per poter usufruire dell’accompagnamento è necessario ottenere dall’Ufficio elettorale il timbro AVD (diritto voto assistito) sulla tessera elettorale, previa presentazione del certificato medico rilasciato presso gli ambulatori della Medicina legale e Risk Management dell’azienda USL di Modena.

Per accedere al seggio, gli elettori e tutti coloro che vi si recano dovranno indossare la mascherina chirurgica (che potrà abbassare solo a richiesta dello scrutatore per il riconoscimento), rispettare il distanziamento fisico di almeno 1 metro, igienizzare le mani, inserire personalmente le schede nelle rispettive urne dopo il voto. I cittadini sottoposti a trattamento domiciliare o in condizioni di isolamento per Covid-19, tra il 2 e il 7 giugno, potranno fare richiesta per essere ammessi ammesso al voto domiciliare.

Tutte le informazioni sul referendum del 12 giugno sono consultabili sulla specifica sezione del sito istituzionale (https://www.comune.modena.it/argomenti/elezioni).