Rapina e minacce all’hotel I Portici, i vigili arrestano un francese

polizia-municipale-BOLOGNA – Mattinata domenicale convulsa quella di ieri all’hotel I Portici di via Indipendenza, conclusa con l’arresto di un cittadino francese con molti precedenti da parte dei vigili del reparto di Sicurezza Urbana della Polizia Municipale.

L’uomo è finito al carcere della Dozza con le accuse di rapina e minacce a pubblico ufficiale.

Tutto comincia attorno alle 11 quando il responsabile dell’hotel I Portici nella caffetteria dell’albergo vede un uomo che tenta di rubare la borsa di una signora seduta ai tavoli a fare colazione.

Il rapinatore, vistosi scoperto, getta la borsa a terra e fugge, rincorso dal responsabile dell’hotel che poi riesce a fermarlo all’esterno, mentre arrivano gli agenti della Polizia Municipale.

Il rapinatore peggiora la sua situazione minacciando sia il responsabile dell’hotel che i vigili.

Gli agenti lo arrestano e lo trovano in possesso di una macchina fotografica rosa Nikon presumibilmente di proprietà di persone asiatiche (il menù è impostato con caratteri cinesi), oltre che di un portaocchiali con all’interno svariati gioielli.

L’uomo, già conosciuto dai vigili, è un cittadino francese con svariati alias e precedenti tra cui ricettazione, furto aggravato, resistenza, detenzione di armi, con pene scontate nelle carceri di Roma, Civitavecchia e Genova.