Question Time, chiarimenti sulle navette aerobus

17

BOLOGNA – L’assessore Claudio Mazzanti ha risposto, in seduta di Question Time, alle domande d’attualità dei consiglieri Umberto Bosco (Lega nord) e Francesco Sassone (Fratelli d’Italia), sulle navette aerobus.

La domanda del consigliere Bosco
“Navette Aerobus. Alla luce dell’articolo di stampa, si chiede il parere della Giunta. Si chiede inoltre a quanto ammonti, al netto delle misure anti-covid, la capienza delle navette dirette all’Ospedale Maggiore”.

La domanda del consigliere Sassone
“Premesso che l’Aerobus “ex Blq” (che con l’avvio del People Mover viene utilizzato sulla tratta Aeroporto Marconi-Ospedale Maggiore) e che viene utilizzato come mezzo sostitutivo quando il People Mover non è funzionante; alla luce anche delle numerose lamentele ricevute si chiede al Signor Sindaco ed alla Giunta se non si ritenga che l’utilizzo dello stesso mezzo possa creare confusione all’utenza, visto anche il diverso costo del biglietto tra people mover e navetta marconi maggiore, come intenda intervenire l’amministrazione per ovviare a questo problema lamentato da molti passeggeri e se non ritenga opportuno adottare una puntuale e precisa campagna informativa a tutela dei passeggeri dell’aeroporto”.

La risposta dell’assessore Mazzanti
“Gentili consiglieri,
la nota diffusa su Facebook da un’emittente bolognese era relativa ad una segnalazione fotografica di un anonimo taxista che ritraeva utenti in attesa del bus all’aeroporto Marconi. Diversamente da quanto indicato, però, le persone in fila – peraltro all’aperto, distanziate e tutte con mascherina indossata – erano in attesa, non della linea speciale 944 per l’Ospedale Maggiore, ma del servizio sostitutivo di bus che viene svolto in caso di sospensione temporanea della monorotaia Marconi express, evento verificatosi nella mattina di martedì.

Anche sui servizi sostitutivi, così come all’interno dei bus di linea, sono rispettate le misure di sicurezza attualmente in vigore, che prevedono un numero di passeggeri entro il limite del 50% della capienza indicata sulla carta di circolazione del veicolo. Sia per la linea 944 che per i servizi sostitutivi Marconi express, sono utilizzate tipologie di veicoli che a pieno carico possono trasportare da 84 a 94 passeggeri; pertanto, con le attuali limitazioni covid la capienza consentita è conseguentemente da 42 a 47 persone a seconda del mezzo utilizzato.

I due servizi (sostitutivo MEX e navetta 944) vengono fusi solo in occasione di sospensioni non programmate – quindi in emergenza – del People mover per dare risposta immediata all’utenza: intervengono cioè immediatamente in sostituzione del People mover le due vetture in servizio sulla navetta 944 e il mezzo di riserva dedicato, in modo da garantire la continuità di entrambi i servizi. La navetta 944 non viene penalizzata in termini di frequenza e allo stesso tempo si garantisce il servizio fino alla Stazione Centrale, sostitutivo della monorotaia.

Questo fintanto che non si organizza l’uscita degli altri bus per il sostitutivo, in modo da ripristinare la 944 il più presto possibile ed effettuare il sostitutivo con la sola fermata intermedia del Lazzaretto.

I mezzi sono dotati di validatori che permettono la convalida anche dei titoli del Marconi express; con i biglietti della 944 non è possibile continuare il servizio fino alla stazione centrale.

In caso di interruzione programmata della monorotaia, invece, il servizio sostitutivo e la navetta 944 rimangono sempre indipendenti.

Per completezza, in caso di sospensione temporanea della monorotaia, il personale di assistenza ai passeggeri di Marconi express indirizza l’utenza al punto di partenza del servizio sostitutivo di bus. Ho finito”.