Question Time, chiarimenti su riapertura dei parchi e controlli

33

BOLOGNA – L’assessore Alberto Aitini ha risposto, in seduta di Question time, alla domanda del consigliere Marco Piazza (Movimento 5 stelle) sulla riapertura dei parchi e il comportamento dei cittadini.

Domanda del consigliere Piazza

“Visti gli articoli di stampa sulla decisione del Comune di smontare i canestri non seguendo l’ordinanza regionale sugli impianti sportivi. Pone la seguente domanda d’attualità: per avere dal Sindaco e la Giunta una valutazione politica amministrativa su quanto riportato e per sapere in generale come sta andando la riapertura dei parchi. Si chiede quali segnalazioni hanno dalle pattuglie che controllano i parchi e se sono state elevate numerose sanzioni. Si chiede inoltre se i timori precedenti alla riapertura sono stati confermati o smentiti dal comportamento dei cittadini fruitori delle aree verdi”-

Risposta dell’assessore Aitini

“I primi giorni di riapertura dei parchi sono stati positivi, nel senso che i nostri cittadini hanno in linea di massima rispettato le regole che sono in vigore attualmente, in particolare rispetto al distanziamento interpersonale e rispetto al divieto di assembramento. È chiaro che non tutti l’hanno fatto e per questo i controlli sono molto importanti, la ringrazio consigliere per avere evidenziato lei stesso che i controlli si vedono e sono importanti ed efficaci e siamo infine dovuti intervenire su alcune situazioni di criticità, anche da lei evidenziate, ad esempio un utilizzo improprio delle aree sportive all’interno dei parchi. nonostante il divieto, ci siamo resi conto fin dal primo giorno che c’era un utilizzo improprio e abbiamo preso una decisione di smontare temporaneamente i canestri che, chiaramente, verranno rimontati appena l’emergenza sarà superate e non appena ci saranno nuove regole di convivenza all’interno dei parchi. ritengo tuttavia che non si debba abbassare la guardia, siamo davanti al primo week end con le nuove regole, molte persone come tutti stiamo vedendo escono di casa, visto che appunto il nuovo Dcpm, la nuova ordinanza regionale prevedono nuove e più possibilità di uscita ma è molto importante non abbassare la guardia, nel senso che la fase di emergenza e di criticità non è ancora superata e quindi non dobbiamo pensare che ci siamo lasciati alle spalle la possibilità che il virus continui a contagiare persone.

Ed è per questo che il nostro richiamo va continuamente al senso di responsabilità fondamentale da parte dei cittadini, in particolare nel rispetto del distanziamento interpersonale, nell’utilizzo della mascherina, e nel suo utilizzo corretto, perché abbiamo notato degli utilizzi non proprio corretti e per il rispetto del divieto di assembramento. Il pericolo è che ci si dimentichi troppo presto di quanto abbiamo vissuto in queste settimane, che ci siano atteggiamenti che appunto non sono consoni per il momento e quindi i controlli continuano. I controlli sono davvero imponenti sia nei parchi che in generale in tutta la città, c’è uno stretto coordinamento con le forze dell’ordine e con il contributo di tutti: Polizia Locale, Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza e Esercito. Ma i controlli non potranno mai bastare se non c’è responsabilità dei cittadini nel rispettare le regole che ci sono e quindi mi permetto, per l’ennesima volta, di fare un richiamo, visto che siamo appunto in vista del week end, proprio al rispetto delle regole che ci sono, per non mettere a rischio la propria salute e la salute degli altri”.