Questa sera a Faenza “Primo Premio!” Duo Croisé-Schevchenko

Duo Croisé-SchevchenkoFAENZA (RA) – Emilia Romagna Festival
presenta
“Primo Premio!”

Duo Croisé-Schevchenko
Christoph Croisé, violoncello
Oxana Schevchenko, pianoforte
Primo Premio e Premio “Fondazione Cattolica Assicurazioni” all’eccellenza al Concorso Internazionale di Musica da Camera “Salieri-Zinetti” 2016

Musiche di Brahms, Prokof’ev, Čajkovskij, Paganini

Lunedì 31 luglio – ore 21.15
FAENZA – Museo Carlo Zauli
Ore 19.00/20.00 Visita guidata al Museo Carlo Zauli

Per la rassegna “Primo Premio!”, occupata ogni anno a scovare i migliori talenti della stagione, andrà in scena lunedì 31 luglio alle ore 21.15, presso il Museo Carlo Zauli di Faenza, il duo composto da Christoph Croisé al violoncello e Oxana Schevchenko al pianoforte, freschi vincitori dell’ultimo concorso internazionale per musica da camera Salieri-Zinetti. I due giovani, già esperti musicisti, proporranno un programma eclettico, sofisticato ma fresco, da Brahms a Paganini, passando per i russi Prokof’ev e Čajkovskij. Prima del concerto, dalle 19.00 alle 20.00, sarà possibile visitare il Museo Carlo Zauli, in memoria di uno dei più importanti ceramisti scultori del novecento, al centro della città delle ceramiche.

Il Premio Salieri-Zinetti, italianissimo con le sue radici tra Mantova e Verona, è un premio di portata internazionale: non offre solo denaro, ma anche una borsa per la realizzazione di alcuni concerti, di cui uno a New York. Quest’anno per l’ERF si esibirà il Duo Croisè-Shevchenko, violoncello e pianoforte, composto da due giovani musicisti che hanno iniziato la carriera da giovanissimi, con premi e concerti e vittorie ai concorsi.

Christoph Croisé è già un concertista di livello internazionale, regolarmente invitato a esibirsi in prestigiosi festival come il Festival “Olympus Musical” di San Pietroburgo, quelli di New York, Baku, Lucerna e Davos, il Festival Menuhin di Gstaad. All’età di 17 anni ha debuttato al Carnegie Hall di New York, dove è tornato successivamente in diverse occasioni. Suona con un violoncello di Goffriller realizzato a Venezia nel 1712. È presente regolarmente in alcune tra le più importanti sale da concerto, tra cui la Tonhalle di Zurigo e la Konzerthaus di Vienna. Numerosi dei suoi concerti sono stati trasmessi in diretta su radio e televisioni. Come solista, si è esibito sotto la guida di vari direttori e moltissime orchestre, tra cui la Camerata Zurigo, l’Orchestra della Radio di Monaco di Baviera, l’Orchestra Sinfonica di Stato di San Pietroburgo, il Collegium Musicum Basel, l’Orchestra Sinfonica della Radio di Tirana, l’Orquesta Sinfonica de Michoacan, Messico, l’Orchestra Sinfonica di Harbin, Cina, e l’Orchestra Filarmonica Budejovice, Repubblica Ceca. Gli ultimi anni per Croisè sono stati eccezionali: tra 2015 e 2016 ha potuto competere al Concorso internazionale per Archi “Schoenfeld” ad Harbin, Cina, al Concorso Internazionale di Musica di Manhattan, al Concorso Internazionale Johannesl Migros-Kulturprozent a Zurigo, al Concorso internazionale Carlos Prieto a Morelia, Messico, e al First Berliner International Music Competition.

Oxana Schevchenko, riconosciuta internazionalmente come pianista di elevato tasso artistico, richiesta parimenti come solista e come musicista da camera, a soli 23 anni ha vinto il Primo Premio allo Scottish International Piano Competition, da cui è scaturito un disco che comprende opere di Shostakovich, Mozart, Liszt e Ravel, definito dalla rivista Gramophone “il debutto più entusiasmante che ci è capitato da molto tempo”, lasciando ben sperare per il futuro. Ha vinto numerosi concorsi internazionali, arrivando a conquistarli fino in Cina e in Giappone. Il programma di questo evento comprende Čajkovskij, che non dovrebbe essere una difficoltà per lei: visto che nel 2011 ha vinto il Premio quale miglior Accompagnatrice nel Concorso Internazionale Čajkovskij di Mosca, esibendosi con il vincitore del concorso, il violoncellista armeno Narek Hakhnazaryan.

Prima del concerto sarà possibile, per chi lo vorrà, visitare il Museo Carlo Zauli, colmo non solo delle splendide ceramiche del grande artista del ‘900, ma maestoso in sé per l’architettura, eretta a custodia dello spirito avanguardista di Carlo Zauli.

In caso di maltempo il concerto sarà spostato alla chiesa di Sant’Ippolito, via Sant’Ippolito 27.

Ingresso libero. Per partecipare alla visita guidata prenotazione telefonica obbligatoria a ERF 0542 25747.

In collaborazione con
“Salieri-Zinetti” Concorso Internazionale di Musica da Camera
Museo Carlo Zauli

Programma
Johannes Brahms
Sonata mi minore op. 38

Sergej Prokof’ev
Sonata in do maggiore op. 119

Pëtr Il’ič Čajkovskij
Pezzo Capriccioso

Niccolò Paganini
Variazioni sul tema del Mosè in Egitto di Gioacchino Rossini

Curricula artisti

Il Duo Croisé-Shevchenko ha vinto nel 2016 il Primo Premio assoluto al Concorso Internazionale di Musica da Camera “Salieri-Zinetti” di Verona, conseguendo anche il Premio Speciale “New York Recital Debut” grazie al quale nel febbraio scorso si è esibito nella metropoli americana nell’ambito del New York Chamber Music Festival. Il Duo ha inciso il suo album di debutto nel maggio 2015 con la Casa discografica Quartz Classics.

Christoph Croisé è un violoncellista con attività concertistica di livello internazionale. All’età di 17 anni ha debuttato al Carnegie Hall di New York, dove è tornato successivamente in diverse occasioni. È presente regolarmente in alcune tra le più importanti sale da concerto, tra cui la Tonhalle di Zurigo e la Konzerthaus di Vienna. Numerosi dei suoi concerti sono stati trasmessi in diretta su radio e televisione dalla Radio Bavarese, dalla Norddeutscher Rundfunk e da altre emittenti. Come solista, si è esibito sotto la guida di direttori come M. Sanderling, L. Gendre, K. Griffiths, A. Guliyev, A. Ardal, M. Dones e D. Botinis con varie orchestre tra cui la Sinfonica di Stato di Baku, Azerbaigian, l’Orchestra Sinfonica di Francoforte, la Camerata Zurigo, l’Orchestra della Radio di Monaco di Baviera, l’Orchestra Sinfonica di Stato di San Pietroburgo,il Collegium Musicum Basel, l’Orchestra Sinfonica della Radio di Tirana, l’Orquesta Sinfonica de Michoacan, Messico, l’Orchestra Sinfonica di Harbin, Cina, e l’Orchestra Filarmonica Budejovice, Repubblica Ceca.

Christoph Croisé è regolarmente invitato a esibirsi in prestigiosi festival come il Festival “Olympus Musical” di San Pietroburgo, quelli di New York, Baku, Lucerna e Davos, il Festival Menuhin di Gstaad. È stato premiato in numerosi concorsi internazionali tra cui il Concorso internazionale per Archi “Schoenfeld” ad Harbin, Cina (2016), il Concorso Internazionale di Musica di Manhattan (2016), il Concorso Internazionale Johannes Brahms (2015), il Concorso Internazionale “Petar Konjović” di Belgrado (2009), il Migros-Kulturprozent a Zurigo (2015 e 2016), il Concorso internazionale Carlos Prieto a Morelia, Messico (3 ° premio, 2016) e il First Berliner International Music Competition (Medaglia d’oro con onore, 2017). Christoph Croisé suona su un violoncello di Goffriller realizzato a Venezia nel 1712.

Oxana Shevchenko è riconosciuta internazionalmente come pianista di eccezionale livello artistico, ed è richiesta sia come solista che come musicista di camera. Nel 2010, all’età di 23 anni, Oxana ha vinto il Primo Premio allo Scottish International Piano Competition. Subito dopo questo importante riconoscimento, Oxana ha lavorato con Delphian Records per la sua incisione di debutto, che è stata pubblicata nel 2011 e comprende opere di Shostakovich, Mozart, Liszt e Ravel: “Questo è il disco di debutto più entusiasmante che mi è capitato di ascoltare da qualche tempo … non vedo l’ora di ascoltare le prossime produzioni” (così la critica nella rivista Gramophone, rubrica Editor’s Choice).

I suoi successi in Concorsi internazionali includono anche il Primo Premio al Concorso Internazionale “Balys Dervionas”, il Premio della Critica Musicale Internazionale e il Premio Speciale per la migliore interpretazione del lavoro di Busoni nel Concorso Pianistico Internazionale “Ferruccio Busoni”, Italia (2009), il Terzo Premio al Concorso Internazionale di Musica di Sendai in Giappone (2007) con un premio speciale per la migliore interpretazione di un concerto del XX secolo e il Terzo Premio al Concorso Pianistico Internazionale di Shanghai, Cina (2009).

Camerista appassionata, Oxana ha collaborato anche con musicisti ed ensemble come il Quartetto Kopelman, il Quartetto Brodsky, Ray Chen, Narek Hakhnazaryan, Alena Baeva, Isabel Villanueva. Nel 2014, insieme alla violinista lettone Jana Ozolina, Oxana Shevchenko ha ricevuto il secondo premio al Concorso Internazionale per Duo di Sion. Le due artiste hanno recitato nel film “The loser takes it all” ideato dal famoso duo di musicisti e comici Igudesman & Joo. Nel 2011, Oxana ha vinto il Premio quale miglior Accompagnatrice nel Concorso Internazionale Tchaikovsky di Mosca, esibendosi con il vincitore del concorso, il violoncellista armeno Narek Hakhnazaryan.

Info sul luogo

Faenza – Museo Carlo Zauli


Indirizzo: Faenza (RA), Museo Zauli, Via della Croce, 6
www.emiliaromagnafestival.it
LINK UTILI
Immagini in alta risoluzione degli artisti sul sito di ERF:
http://www.emiliaromagnafestival.it/erf-summer/artisti-summer/
Programma QUI:
http://www.emiliaromagnafestival.it/programma-summer-2/

Facebook Emilia Romagna Festival
Twitter @erfestival

Ufficio Stampa ERF
Michela Giorgini – mob +39 339 8717927 – giorginimichela@gmail.com