Quartieri; 2° tappa del tour della giunta Zattini per parlare di bilancio partecipato

5
FORLÌ – Giovedì scorso presso la sede del Palazzone a Villafranca, lungo la via Lughese, si è svolto il secondo appuntamento tra Giunta comunale e Comitati Territoriali dei Quartieri (CTQ) per l’illustrazione del Bilancio partecipativo. Erano presenti all’incontro, oltre al sindaco Zattini e a tutti gli Assessori, i coordinatori dei Comitati di Quartiere “Villafranca-San Martino in Villafranca”, “Roncadello-Branzolino-San Tomè-Barisano”, “Pieveacquedotto-Durazzanino-Malmissole-Poggio-San Giorgio”.
A rotazione, sono intervenuti Valerio Giulianini, coordinatore del CTQ 3, Patrizia Carpi, coordinatrice del comitato “Villafranca-San Martino in Villafranca”, Roberta Dradi coordinatrice del comitato “Roncadello-Branzolino-San Tomè-Barisano” e Daniele Cortesi, coordinatore del comitato “Pieveacquedotto-Durazzanino-Malmissole-Poggio-San Giorgio”.
Il territorio della zona nord, caratterizzato dalla presenza di numerose frazioni, ha manifestato alcune importanti questioni recepite dagli Amministratori comunali. In particolare, sono emerse preziose riflessioni su temi strategici di carattere generale tra cui la viabilità, la sicurezza stradale, l’illuminazione pubblica, la fibra ottica, le piste ciclabili e le aree verdi. È stata inoltre riposta grande attenzione alla necessità di valorizzare sempre di più i locali e le attività svolte all’interno di edifici di proprietà comunale come l’ex scuola di Barisano. Dei timori legati al rischio idrogeologico e a una corretta pulizia dei fossi si è fatto infine portavoce il coordinatore di Villafranca. Tra gli argomenti trattati anche la nuova scuola professionale di agraria, gli impianti polisportivi di Villafranca e Roncadello, le aree dismesse, l’ex scuola di Barisano e l’area verde di Pieveacquedotto.
Dopo un giro di interventi degli Assessori, hanno preso la parola anche altri componenti dei Comitati di Quartieri presenti in sala.
Ancora una volta il Sindaco Zattini, ha sottolineato “il prezioso spirito di collaborazione che da sempre caratterizza i nostri quartieri, impegnati a riportare all’attenzione di chi governa ragionamenti concreti a benefico dell’intera comunità.”