Qualità dell’aria, dal 1° gennaio scatta la seconda fase di limitazioni alla circolazione

7

La Regione Emilia Romagna lancia il servizio Move-In, per permettere la circolazione anche ai proprietari di veicoli più inquinanti

palazzo del municipio RiminiRIMINI – Scatta dal 1° gennaio la seconda fase dei provvedimenti di limitazione alla circolazione dei veicoli privati nel territorio del Comune di Rimini, previsti dal Piano Aria Integrato Regionale (PAIR 2020) e dal Nuovo Accordo di Bacino Padano. Le limitazioni alla circolazione stradale, per il periodo 1° gennaio – 30 aprile 2023 riguarderanno i veicoli più inquinanti, a cui si aggiungono in questa seconda fase i veicoli diesel euro 4, che saranno fermi dal lunedì al venerdì e nelle domeniche ecologiche, dalle ore 8.30 alle ore 18.30.

In particolare il blocco si riferisce: agli autoveicoli e veicoli commerciali a benzina Euro 0, Euro 1 ed Euro 2;  autoveicoli e veicoli commerciali metano-benzina e GPL-benzina Euro 0 ed Euro 1; autoveicoli e veicoli commerciali diesel Euro 0, Euro 1, Euro 2, Euro 3 ed Euro 4; e ciclomotori e motocicli Euro 0 ed Euro 1. Possono sempre circolare i veicoli elettrici e ibridi, car pooling (veicoli con almeno 3 persone a bordo), trasporti specifici e per usi speciali. Sono inoltre state individuate deroghe specifiche per alcune tipologie di veicoli e di utenti, come le famiglie con una fascia Isee inferiore a 19 mila euro e i veicoli per l’accompagnamento degli alunni a scuola.

Durante le ‘domeniche ecologiche’ (tutte le domeniche da gennaio ad aprile) saranno applicate le limitazioni alla circolazione alle stesse tipologie di veicoli.

Non cambia l’area interessata dalle limitazioni, che comprende tutta la zona urbana a mare della statale 16.  Sarà comunque garantito il transito nelle arterie di collegamento ai parcheggi di scambiamento (come piazzale Caduti di Cefalonia, Centro Ausa, Valturio, Italo Flori e parco Don Tonino Bello), alle strutture ospedaliere, di ricovero e cura, compreso l’intero asse mediano (la direttrice ‘Fila dritto’) e ai parcheggi limitrofi.

Il Piano prevede inoltre l’adozione delle misure emergenziali per far fronte alle situazioni più critiche che saranno accertate da Arpae nei giorni di controllo settimanali (lunedì, mercoledì e venerdì). In caso di previsione di superamento del valore limite giornaliero per il PM10, per i 3 giorni successivi al superamento, scatteranno i provvedimenti emergenziali nell’ambito territoriale della Provincia di Rimini, con l’estensione del divieto di circolazione anche ai veicoli diesel Euro 5.

Dal 1° gennaio 2023 inoltre sarà possibile aderire, in maniera facoltativa, al servizio Move-In dedicato ai proprietari di veicoli più inquinanti. L’iniziativa, introdotta dalla Regione Emilia-Romagna, attivo anche in Regione Lombardia e in Regione Piemonte, offre la possibilità ai proprietari dei veicoli soggetti alle limitazioni della circolazione di disporre di una quantità annua di chilometri da poter percorrere in base alla categoria e alla classe emissiva dell’auto. Aderendo al servizio, dunque, il veicolo non sarà più soggetto ai blocchi orari e giornalieri normalmente in vigore, ma sarà monitorato tramite una scatola nera (black-box), da installare a bordo, che rileva i km percorsi su tutti i tipi di strade, tutti i giorni dell’anno, 24 ore su 24. Raggiunta la soglia di km assegnati, il veicolo non potrà più circolare nei territori dei comuni che adottano limitazioni alla circolazione per motivi ambientali fino al termine dell’anno di adesione al servizio. La misura non si applica durante le domeniche ecologiche e in caso di attivazione delle eventuali limitazioni emergenziali alla circolazione. Per il primo anno di adesione il costo è di 50 euro (30 euro per l’installazione della scatola nera + 20 euro per la fornitura annuale).

Per informazioni sulle modalità di adesione e sui dettagli del servizio sul sito https://regioneer.it/move-in, chiamando il numero verde 800.318.318 (da lunedì a sabato dalle 08:00 alle 20:00, esclusi i festivi) oppure scrivendo a info.movein@ariaspa.it.

Tutte le informazioni sulle limitazioni al link  https://www.comune.rimini.it/servizi/ambiente/limitazioni-alla-circolazione-e-altre-misure-tutela-della-qualita-dellaria e sul sito o www.liberiamolaria.it.