Provincia di Rimini: confermata per i prossimi tre anni la MotoGP al Misano World Circui

provincia di Rimini logoRIMINI – Nel pomeriggio di mercoledì 8 agosto il tavolo dei promotori istituzionali del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini di MotoGP, rappresentato dai Sindaci e dagli esponenti dei Comuni della Riviera di Rimini (Bellaria-Igea Marina, Cattolica, Misano Adriatico, Riccione, Rimini), della Provincia di Rimini e della Regione Emilia-Romagna nella persona dell’Assessore Andrea Corsini, ha concordato, congiuntamente al Misano World Circuit e alla Repubblica di San Marino, la volontà a confermare per i prossimi tre anni dal 2019 al 2021, con possibilità di rinnovo per altri due anni (2022 e 2023), l’accordo contrattuale con Dorna Sports SL relativo all’organizzazione di una prova del Campionato del Mondo MotoGP al Misano World Circuit “Marco Simoncelli”.

Tale volontà conferma questo evento strategico non solo per la riviera ma anche per l’economia turistica e commerciale di tanti paesi che, come dimostrano le notizie pubblicate in questi giorni sui media internazionali, stanno cercando di ottenere dalla stessa Dorna Sports SL, la possibilità di essere inseriti nel calendario delle gare dei prossimi anni. Da un’indagine di Trademark Italia si evince che le spese dirette generate dal Gran Premio sul nostro territorio equivalgono a 62.683.000 di Euro dove a fronte di 1 euro investito per l’organizzazione dell’evento ne ritornano 7 in termini di consumi.

D’altronde i numeri legati al Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini sono altamente virtuosi. Nel 2017 sono stati oltre 158.000 gli spettatori che hanno affollato in tre giorni le tribune e i prati del Misano World Circuit (98.000 solo la domenica). Una crescita importante nel tempo, tenendo conto che nel 2007, anno che ha segnato la prima edizione dell’evento, in tre giorni si toccarono 80.000 spettatori. Inutile sottolineare l’impatto mediatico dell’evento che può contare su oltre 400 giornalisti provenienti da tutto il mondo accreditati in sala stampa che raggiungono quasi 1 miliardo di telespettatori collegati, via etere e non solo, per mezzo dei broadcaster che trasmettono in esclusiva la MotoGP (in Italia è Sky Sport) e che il secondo weekend di settembre seguono il GP a Misano da tutto il mondo.

Queste le parole del Presidente della Provincia di Rimini Andrea Gnassi:

“Con questo rinnovo triennale si apre una nuova stagione per questo evento e per tutto il territorio, coordinato sotto il marchio The Riders land, che avrà l’opportunità di sviluppare strategie di comunicazione e di promo-commercializzazione di medio lungo periodo, affermandosi tra le Destinazioni principali della Motor Valley dell’Emilia Romagna. Siamo chiamati nei prossimi tre anni, facendo perno su questo evento di valore ed eco internazionali, al definitivo salto di qualità sul versante dell’integrazione tra eventi e territori vocati dalla comune passione dei motori. Una passione che deve diventare sistematico prodotto turistico internazionale con l’impegno e il contributo di tutti, dalla Regione ai Comuni, alla Repubblica di San Marino ai privati. Con il rinnovo del Moto GP poniamo la pietra angolare per completare un’opera che ha già cominciato a tradursi in effetti positivi in termini di arrivi, presenze e fatturati turistici per uno dei tre territori in Italia a più alto tasso di ospitalità.”

Gli fa eco Andrea Corsini, Assessore Regionale al Turismo dell’Emilia-Romagna:

“La promozione turistica internazionale si gioca sempre di più sul campo dei grandi eventi sportivi di richiamo mondiale, di cui il Gran Premio di San Marino e Riviera di Rimini di MotoGP è l’emblema, come grande occasione di visibilità per la Riviera, potente volano economico per il sistema ricettivo e l’indotto e palcoscenico per quella passione motoristica che in Emilia Romagna affonda le sue radici. In tal senso il rinnovo triennale è una scelta quanto mai opportuna”.