Provincia di Modena: Castello di Levizzano, torna “Fotoart”

34
fotoart

Castelvetro: dal 30 ottobre al 7 novembre, biennale di fotografia

CASTELVETRO (MO) – Al castello di Levizzano di Castelvetro torna “Fotoart”, la rassegna biennale di  Fotografia, da sabato 30 ottobre a domenica 7 novembre, dove si potranno ammirare mostre e proiezioni di artisti di fama nazionale e artisti emergenti.

L’iniziativa, nata per divulgare l’arte fotografica e la comunicazione con le immagini, si svolgerà all’interno del castello di Levizzano, dove saranno allestite 14 mostre fotografiche, due proiezioni, due workshop oltre a presentazioni libri fotografici.

Per Giorgia Mezzacqui, vicesindaca e assessora a Turismo e Cultura del Comune di Castelvetro, «la fotografia è da sempre strumento predisposto a focalizzare l’attenzione su piccoli dettagli della vita. In un’epoca in cui tutti ci troviamo soggetti, protagonisti e autori, è fondamentale distinguere la fotografia quotidiana da quella artistica. Al castello di Levizzano – sottolinea – troveremo percorsi che trattano tematiche importanti, come quelle legate ai cambiamenti climatici, che spero ci portino tutti ad una riflessione consapevole collettiva».

La rassegna partirà sabato 30 ottobre alle 11,00, mentre alle 15,00 ci sarà l’incontro con Fabio Marcato su progetti di solidarietà in Kenia. Domenica 31 ottobre alle ore 10,00 proiezioni del “gruppo face book” e alle 16.00 presentazione fotografica e visita guidata del progetto “Clima” a cura di Renzo Rabacchi, Cerè Giordano e Francesco De Marco. L’uno Novembre alle ore 16.00 Giovanna Barbieri presenta “Il giardino botanico Esperia e le sue particolarità botaniche” mentre sabato 6 alle ore 10.00 verrà presentato il Libro The modern pin-up handbook di Manuela Cuadra Rubio, autrice e performer e alle ore 16,00 e 17,00 ci sarà lo shooting fotografico con abiti pin up con le modelle e performer della scuola Ferrara Pin Up School (su prenotazione). Infine domenica 7 novembre alle ore 15.00 Betty Colombo sarà intervistata da Anna Volpi e a seguire verrà proiettato “Iperrealismo” di Eli Cavallini.

Francesco de Marco, Art Director del festival e presidente Associazione FotoArt sottolinea quanto «siamo contenti, come associazione, di questa sesta edizione del Festival di fotografia FotoArt, ricca di esposizioni di alto livello. Nel decennale del Festival, pensiamo che FotoArt abbia raggiunto gli obiettivi che si era posto al suo avvio nel 2011, cioè quello di divulgare la fotografia artistica più che la classica fotografia documentativa».

Oltre alle opere di Betty Colombo, saranno esposte le fotografie di Fabio Marcato (un pasto per tutti), Marco Franchini (giocando con la luce) Ilian Bondi (piccolo Ily), Chiara Soci (bella e fragile), Rosy Grimaldi (fare uscire fuori i propri colori), Maurizio Locatelli (50 cartoline di un fotografo che scambiò Castelvetro per un cappello).

Il festival è organizzato dal Comune di Castelvetro con il supporto dell’associazione FotoArt di Francesco De Marco. Per informazioni si può telefonare allo 059.790.608 o scrivere a demarco-f@libero.it

BETTY COLOMBO OSPITE A fotoart DOMENICA 7 novembre, incontro con la fotoreporter

Domenica 7 novembre alle ore 15.00, al castello di Levizzano, Betty Colombo sarà intervistata da Anna Volpi nell’ambito della rassegna biennale di fotografia “Fotoart”, iniziativa del Comune di Castelvetro in collaborazione con l’associazione Fotoart, nata per divulgare l’arte fotografica e la comunicazione con le immagini. L’artista esporrà la mostra “L’anima del corpo”, dedicata a fotografie degli organi interni del corpo umano.

Fotoreporter di fama internazionale, Betty Colombo lavora con le principali testate italiane occupandosi prevalentemente di reportage di viaggio e attualità.  In più di vent’anni di carriera ha avuto la fortuna di assistere Helmut Newton e di lavorare per brand quali L’Orèal Paris, Yves Saint Lauren e Corneliani. La sua tesi di laurea porta il titolo “Caos, Ordine e Paradosso” e le è valsa un premio dell’Agenzia D’Ars per la ricerca sul frattalismo nell’arte. Da 10 anni collabora con diversi chirurghi per realizzare immagini che raccontino la ricostruzione dei corpi umani in sala operatoria. È Ambassador italiana di “Save The Planet” e dell’Associazione Interplast Italy che porta la chirurgia plastica ricostruttiva nei Paesi del Terzo Mondo. A marzo 2020 è stata ospite della Biennale Europea di Fotografia Femminile, portando una mostra personale dal titolo “La Riparazione”. È Testimonial Canon dal 2018.

«Sono felice di essere stata invitata al Festival FotoArt – sottolinea la Colombo – anche perché le terre modenesi mi sono familiari, avendo io la residenza a Modena. Porto al Festival una mostra complessa dal titolo “L’Anima del Corpo”, nata dalle riflessioni di questo periodo (Covid) che mi hanno portato a pensare a questo progetto, basato sulla considerazione che il viaggio più incredibile che possiamo fare è quello dentro noi stessi. Con l’aiuto del personale dell’obitorio dell’Ospedale di Lucca ho quindi potuto fotografare gli organi umani così come appaiono quando sono in vita, dando forma a questa particolare mostra».