Provincia di Modena: alla Provincia 650 mila euro dal dividendo A22

8

Tomei: “Ora la concessione per sbloccare le grandi opere”

provincia_di_modena-stemmaMODENA – Dal dividendo sulle azioni Autobrennero la Provincia di Modena incasserà quest’anno circa 650 mila euro; il dividendo, pari a 10 euro per azione, è stato deciso dall’assemblea dei soci della società che si è riunita lunedì 28 giugno a Trento, per approvare il bilancio 2020.

Per la Provincia di Modena era presente il presidente Gian Domenico Tomei.

«Tenendo conto delle difficoltà legate alla pandemia – afferma Tomei – che ha avuto un impatto negativo sui ricavi, la società è comunque riuscita a prevedere un dividendo significativo che consente alla Provincia di Modena di investire ulteriori risorse sulla viabilità. Ora – aggiunge Tomei – occorre sbloccare la vicenda della concessione per la gestione dell’A22 e relativo piano investimenti che comprende la Cispadana, le opere di miglioramento dell’asse autostradale come la terza corsia nel tratto Campogalliano-Verona e il fondo destinato a migliorare la viabilità di accesso nei territori attraversati dall’autostrada, di cui 60 milioni per la viabilità provinciale modenese».

La Provincia detiene una quota del 4,24 per cento pari a 65.068 azioni; lo scorso anno, in base ai risultati del 2019, la Provincia aveva incassato oltre un milione e 500 mila euro per un dividendo pari a 23 euro.

I  dividendi  distribuiti ammontano a 15,3 milioni  di  euro  su  20,27 milioni  di  utile, risultato ritenuto dalla società straordinario, considerata la forte riduzione del traffico a causa della pandemia, con una riduzione di 95 milioni del valore della produzione, scesa a 305 milioni.

Nell’aprile 2020 il calo del traffico è stato dell’80 per cento, mentre a dicembre è stato del 50 per cento per riprendere progressivamente nel 2021.