Proseguono i concerti degli studenti del Conservatorio:

18
Ilaria Scopigno-16-5-2024

Giovedì 16 maggio, alle 15.00 e alle 17.00 al Museo di Casa Romei, due nuovi concerti

FERRARA – Il Conservatorio Frescobaldi propone alla città un ciclo di dieci concerti che vedono protagonisti i migliori studenti del dipartimento classico del Conservatorio, scelti tra gli allievi dei corsi più avanzati che si sono maggiormente distinti negli studi e che spesso hanno già ottenuto riconoscimenti importanti e mosso i primi passi nel mondo del professionismo musicale.

Una vetrina per la principale istituzione musicale cittadina, ma anche un’occasione per ascoltare capolavori della musica strumentale di tutte le epoche, come il programma proposto nel doppio appuntamento di giovedì 16 maggio alle 15 e alle 17. La Direttrice del Conservatorio Prof.ssa Annamaria Maggese commenta:  “E’ con orgoglio che il Conservatorio Frescobaldi presenta alla sua Città gli studenti più meritevoli e di maggior talento, in luoghi di assoluto prestigio, quali il Museo di Casa Romei ed il Museo archeologico. Ogni sforzo dell’Istituzione e dei Docenti è profuso nel favorire lo sviluppo pieno delle capacità e nella valorizzazione  dei nostri studenti, in cui sempre si rivolgono le nostre speranze, in qualità di testimoni vivificatori di un patrimonio musicale di ineguagliabile ed insostituibile bellezza.”

La chitarra, strumento versatile che attraversa facilmente i vari generi musicali, è la protagonista del primo concerto, in programma alle ore 15, che si apre con due standard jazz proposti per l’insolita combinazione mandolino e chitarra, per poi proseguire con alcune importanti composizioni del repertorio classico, di autori quali Fernando Sor, Alexandre Tansman e il messicano Manuel Maria Ponce. Restiamo in America Latina con il compositore argentino Máximo Diego Pujol, di cui potremo ascoltare le Dos aires candomberos per flauto e chitarra, proposte dal duo Zanardi-De Salvador, finalista lo scorso anno al Premio delle Arti di Musica da Camera. E sono infine due brani pianistici, dalla raccolta Images di Claude Debussy, a concludere il primo concerto, quasi un ponte ideale che anticipa il programma del secondo concerto, previsto per le ore 17, nel quale il pianoforte ha un ruolo di primo piano. Due sonate pianistiche dei classici viennesi Haydn e Mozart aprono il secondo concerto, che ci proietta poi nel periodo romantico e moderno, alternando brani per pianoforte e archi, tra cui la prima Sonata di Brahms per viola e pianoforte, e il primo dei Capricci di Niccolò Paganini per violino solo. Due grandi compositori e pianisti romantici concludono il programma, Franz Liszt, di cui ascolteremo la Fantasia quasi una Sonata dopo una lettura di Dante, e Fryderyk Chopin con la Ballata in fa minore e lo Scherzo in si bemolle minore.

Protagonisti del concerto delle 15 Laura Zanardi flauto, Federico De Salvador, Davide La Rosa, Niccolò Marcozzi, Chiara Saurini, Federico Tampieri chitarra, Antonio Stragapede mandolino, Irene Brinci pianoforte. Alle 17 invece Ilaria Scopigno violino, Wang Zitao viola, Giovanni Bergamasco, Bianca Giambalvo Dal Ben, Anna Govoni, Giovanni Incorvaia, Mao Hongbo, Marco Merola pianoforte.

I concerti proseguiranno giovedì 23 a Casa Romei, sempre in doppio appuntamento, alle ore 15 e alle ore 17, e si sposteranno poi al Museo Archeologico Nazionale di Ferrara, martedì 28 e mercoledì 29 maggio alle ore 15 per terminare il 4 e il 5 giugno, sempre alle ore 15 con due concerti dedicati alla lirica.

L’ingresso ai concerti prevede il biglietto d’ingresso ai musei. Il programma dettagliato dei concerti degli studenti è disponibile sul sito del Conservatorio www.consfe.it.  Il primo appuntamento è giovedì 9 maggio alle 15.00 nel Salone d’Onore del Museo di Casa Romei.  Si accede con il biglietto di ingresso al Museo: intero 5 euro, agevolato 2 euro (18-25 anni), gratuità di legge, MyFe Card e abbonati con Carta Romei. La prenotazione è consigliata, tramite lo  0532 234130 o l’ e-mail: drm-ero.casaromei-fe@cultura.gov.it