Prosegue l’emergenza smog, fino a venerdì 30 in vigore le restrizioni aggiuntive

7

PIACENZA – A seguito dell’odierno bollettino Arpae di previsione e controllo, proseguono a Piacenza, come nelle province di Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna e Ferrara, le misure emergenziali legate al superamento dei livelli di Pm10. Anche nelle giornate di giovedì 29 e venerdì 30 dicembre, restano pertanto in vigore i provvedimenti aggiuntivi di contrasto all’inquinamento previsti dal Piano aria integrato regionale, a partire dall’estensione, ai diesel Euro 4, del divieto di circolazione che già riguarda, tra le 8.30 e le 18.30 dal lunedì al venerdì, i mezzi a benzina sino alla tipologia Euro 2 inclusa, benzina/gpl o benzina/metano pre Euro e Euro 1, diesel sino alla categoria Euro 3 compresa, ciclomotori e motocicli a due tempi pre Euro e Euro 1.

Oltre alle restrizioni sulla viabilità si confermano, sino a venerdì 30 compreso, le misure riguardanti l’abbassamento delle temperature medie di riscaldamento fino a un massimo di 19°C nelle abitazioni private e 17°C negli spazi commerciali e ricreativi, il divieto di combustione all’aperto e, in presenza di impianti alternativi, il divieto di utilizzo delle biomasse per riscaldamento domestico, in caso di classe di prestazione energetica ed emissiva inferiore alle quattro stelle. Tale limitazione non si applica in ospedali e case di cura, scuole e luoghi che ospitano attività sportive. Contestualmente, resta in vigore il divieto assoluto di combustioni all’aperto di qualsiasi tipologia (falò, barbecue, fuochi d’artificio) e di spandimento di liquami zootecnici, con la sola eccezione delle tecniche basate sull’interramento immediato e iniezione diretta al suolo.

Si ricorda che domani, giovedì 29 dicembre alle 11, in sala Consiglio, nel corso di una conferenza stampa verranno presentate le nuove misure in vigore dal 1° gennaio 2023, per i veicoli più inquinanti, con l’attivazione del sistema Move In in Emilia Romagna.