Problema rincaro materie prime per le imprese della meccanica

6

Il consorzio Assoacquisti apre le sue porte anche alle aziende di questo settore

MODENA – Costo di acciaio e ferro più che raddoppiati in un anno, con una media dell’aumento del prezzo dei metalli del 65,7%, secondo i calcoli del Fondo Monetario Internazionale, con picchi, oltre che riguardano anche stagno, rame e cobalto. In più, a rendere difficile la ripresa che si sta delineando nei settori manifatturieri, in particolare per la meccanica, le difficoltà di approvvigionamento.

Insomma, i presupposti per cogliere le opportunità di sviluppo determinata dal miglioramento della situazione economica a livello globale ci sono, ma le complicazioni e gli ostacoli sono numerosi, a causa dei controlli antipandemia che rallentano la circolazione delle merci, della grande richiesta internazionale e nazionale (nel caso italiano, legata anche a misure come il Superbonus), delle difficoltà produttive che si scaricando sui prezzi. “Di certo – commenta Gianfranco Borghi, da poco nominato portavoce dei mestieri della meccanica – si tratta di una situazione causata da diversi fattori, molti dei quali di dimensione internazionale, e che per questo deve essere affrontata con strumenti sovranazionali, oltre che con interventi di sostegno a livello nazionale”.

Cna, in ogni caso, oltre ad aver effettuato delle analisi sui prezzi attraverso il suo Ufficio Studi, ha ragionato sulla modalità di aiuto concreto per le imprese del settore, partendo dalla positiva esperienza di Assoacquisti, , un consorzio nato nel 2003 per le imprese del settore dell’edilizia che ad oggi raccoglie un ottantina di aziende le quali hanno potuto ottenere risparmi mediamente del 15%, grazie ai duecento accordi quadro stipulati con grandi fornitori. Il Consorzio, infatti, aumentando il potere di acquisto dei soci, consente di contenere i costi, di garantire la sicurezza degli approvvigionamenti e di ottimizzare e programmare i processi, risparmiando denaro, tempo e risorse interne.

“Ecco perché abbiamo intrapreso una collaborazione delle imprese della meccanica con Assoacquisti: per aiutare anche queste aziende a gestire gli acquisti, garantendo la linearità dei prezzi nel tempo e la continuità delle forniture, in modo da soddisfare gli ordini dei committenti. Condividendo poi le informazioni tra i soci sarà possibile prevedere ed anticipare eventuali sbalzi dei prezzi sul mercato”. Le imprese interessate a partecipare a questo progetto possono rivolgersi a Luca Bellei, tel. 059 418 553 mail lbellei@mo.cna.it