Principali delibere approvate nella seduta del 26 maggio 2020

30

Lotta alle zanzare: al via un controllo di qualità sui trattamenti larvicidi; accordo con il Consorzio di Bonifica per i lavori di sistemazione delle frane; progetto a supporto dei profughi Saharawi

FERRARA – Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di martedì 26 maggio 2020:

Assessorato Rapporti Unife, Ambiente, Tutela degli animali, Progetti Europei – Assessore Alessandro Balboni:

Lotta alle zanzare: al via un nuovo progetto di ricerca sulla qualità dei trattamenti larvicidi

Sarà affidata dal Comune di Ferrara al CFR – Consorzio Futuro in Ricerca, l’attivazione di un nuovo progetto di ricerca, per l’annualità 2020, sul controllo di qualità ed efficienza dei trattamenti antilarvali effettuati nelle caditoie del territorio comunale di Ferrara. Il progetto, come confermato oggi dalla Giunta municipale, servirà a valutare le attività svolte per la lotta alle zanzare, vettori accertati delle cosiddette arbovirosi (malattie, tra cui Chikungunya e West Nile, trasmesse all’uomo da vettori artropodi come zanzare e zecche).

“E’ importante – ricorda al riguardo l’assessore all’Ambiente Alessandro Balboni -, in questo periodo sanitario critico, tenere ancora più alta l’attenzione sugli animali vettori di malattie. La collaborazione con il centro di ricerca CFR sarà sicuramente utile per elaborare le migliori strategie di contrasto e lotta ad animali fastidiosi, sgradevoli e potenzialmente pericolosi come zecche e zanzare”.

Dal 2008 il Comune di Ferrara sta portando avanti un programma di lotta a questi insetti attraverso il costante monitoraggio della popolazione di zanzare, con ovitrappole collocate nel territorio comunale, e un servizio continuativo di disinfestazione larvicida in caditoie, fogne, corsi d’acqua a lento deflusso o grossi ristagni di acqua all’interno di aree verdi, oltre che adulticida in aree verdi, in casi di emergenza.

Il ‘Piano Regionale di sorveglianza e controllo delle arbovirosi’ prevede inoltre che i Comuni effettuino controlli di qualità dei trattamenti larvicidi, dandone incarico a soggetti terzi che dispongano delle necessarie professionalità. Per questo, anche quest’anno, il Comune di Ferrara ha affidato l’incarico al CFR, organizzazione non-profit, a partecipazione pubblica e privata (di cui lo stesso Comune di Ferrara è socio), che si occupa, tra l’altro, di promuovere e sviluppare ricerche applicate su temi legati alla salvaguardia dell’ambiente e alla salute dell’uomo.

>> Assessorato Sport, Lavori Pubblici, Urbanistica, Edilizia, Rigenerazione Urbana – Assessore Andrea Maggi:

Una nuova Convenzione regolerà i rapporti tra Comune e Consorzio di Bonifica per i lavori di sistemazione delle frane

Avrà una durata di 10 anni la nuova Convenzione che sarà sottoscritta dal Comune di Ferrara e dal Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara per regolare l’esecuzione dei lavori di ripresa delle frane delle sponde dei canali di bonifica che fiancheggiano le strade comunali. Il nuovo accordo, approvato oggi dalla Giunta, in sostituzione di quello sottoscritto nel 2004, disciplina in maniera precisa le modalità operative e procedurali per la progettazione e l’esecuzione dei lavori di riparazione delle frane, che si verificano con regolarità sui rilevati stradali che costeggiano i canali consorziali. Secondo la convenzione l’esecuzione dei lavori sarà di norma affidata al Consorzio di Bonifica che vi provvederà direttamente con propri mezzi e operai oppure affidandoli ad imprese e ditte esterne.

L’approvazione dei lavori dovrà avvenire tramite la redazione di una perizia a carico dei tecnici del Consorzio, che sarà poi trasmessa al Comune, il quale la sottoscriverà a conferma della disponibilità delle risorse necessarie all’esecuzione dei lavori, nonché a titolo di autorizzazione della spesa per quanto compete il Comune. Le spese per l’esecuzione dei lavori saranno ripartite al 50% fra i due enti.

Prorogato l’affidamento in gestione del Palasport comunale alla società Kleb Basket Ferrara

Sarà prorogata fino al 30 giugno 2021 la convenzione, sottoscritta nel 2015, con cui il Comune di Ferrara affida alla società Kleb Basket Ferrara Ssd a r.l. (ex Pallacanestro Ferrara) l’uso e la gestione del Palasport comunale di Ferrara (piazzale Atleti Azzurri D’Italia, 1). Come previsto dalla convenzione, al gestore sarà riconosciuto un contributo annuo di 120mila a sostegno della gestione.

Rinnovata la concessione in uso al Comune del Palapalestre

Sarà rinnovata ancora fino al 31 dicembre 2020 la convenzione con cui la Società Sport e Salute spa (ex Coni Servizi spa) concede al Comune di Ferrara l’uso e la gestione dell’impianto sportivo del “Palapalestre” di via Porta Catena, con canone annuo di 36.600 euro.

Prorogata la concessione degli spazi comunali di vicolo Boccacanale all’associazione ‘Jazz Studio Dance’

Sarà prorogata fino al 30 giugno 2022 la convenzione con cui il Comune di Ferrara concede in uso all’associazione sportiva ‘Jazz Studio Dance’ la sala attrezzata, con annessi spogliatoi e servizi igienici, in vicolo Boccacanale 3 a Ferrara.

>> Assessorato Politiche giovanili, cooperazione internazionale, Servizi informatici – Assessore Micol Guerrini:

Il Comune di Ferrara partecipa a un progetto per il miglioramento delle condizioni nutrizionali nei campi profughi Saharawi

Punta a contribuire al miglioramento delle condizioni socio-economiche e dello stato nutrizionale di donne e minori nei campi profughi Saharawi il progetto ‘Cucine resilienti’ a cui anche il Comune di Ferrara ha dato la propria adesione, come confermato oggi dalla Giunta municipale. Il progetto, per l'”appoggio alle associazioni di donne per la produzione, conservazione e commercializzazione di alimenti”, è promosso da Nexus Solidarietà Internazionale Emilia Romagna ong e ha ottenuto un cofinanziamento della Regione Emilia Romagna, nell’ambito del bando per contributi a progetti di cooperazione internazionale, per una somma di 24.869 euro a fronte di un costo complessivo di 56.882 euro.

Le attività inserite nel progetto prevedono la formazione e l’equipaggiamento di dieci gruppi o cooperative di donne residenti nelle province di Auserd e Smara, per la produzione, diversificazione e trasformazione di prodotti alimentari ad alto potenziale nutritivo, da destinare all’autoconsumo e alla vendita, con l’obiettivo di promuovere e sostenere una filiera alimentare innovativa che metta al centro le persone ed i loro diritti (salute, lavoro dignitoso, educazione all’alimentazione).

Al progetto hanno aderito dieci partner italiani tra enti pubblici e del privato sociale oltre a tre partner in loco: il Ministero dello sviluppo economico, il Ministero della Cooperazione e il sindacato UGT del Sario.

In base all’Accordo di Partenariato che sarà sottoscritto da tutti i partecipanti, il Comune di Ferrara si impegnerà a supportare il progetto attraverso la partecipazione al Comitato di Gestione che avrà il compito di promuovere e diffondere, tramite social media e altri canali comunicativi, le attività che saranno realizzate. Non sono previsti oneri a carico del Comune.

Le delibere approvate nel corso delle sedute della Giunta comunale vengono pubblicate nei giorni successivi, con le modalità e nei termini di legge, sulle pagine internet dell’Albo Pretorio on line del Comune di Ferrara all’indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=1818