Ponte sul Po: evidenziati solo normali segni di assestamento della struttura in attesa della realizzazione dei giunti di dilatazione

Anas: Gli interventi già programmati saranno avviati dal 12 novembre. Previsti solo restringimenti di carreggiata con circolazione a senso unico alternato

LOGO_ANAS_2017FERRARA – In riferimento ai lavori del ponte sul Po tra Pontelagoscuro e Santa Maria Maddalena, Anas comunica che le modalità esecutive progettualmente previste, nonchè ribadite e condivise nello scorso mese di settembre con gli enti locali, prevedono che i lavori di realizzazione dei giunti di dilatazione vengano eseguiti dopo alcune settimane di transito veicolare sul ponte stesso.

Tale modalità consente di far assestare la nuova pavimentazione per il tempo tecnico necessario e quindi realizzare i giunti di dilatazione in un tempo successivo, dopo l’avvenuto assestamento tecnico della struttura. In tal modo si evita che i successivi assestamenti vadano ad inficiare e/o limitare la funzionalità degli stessi giunti.

Pertanto, quelle che vengono erroneamente definite “crepe”, non rappresentano alcun cedimento dell’asfalto, ma sono esclusivamente i normali segni di assestamento della struttura che si evidenziano sulla pavimentazione nelle zone dove ancora mancano i giunti di dilatazione e che verranno eliminate dopo la loro realizzazione.

Tali interventi sono già programmati e saranno avviati dal 12 novembre prossimo, come preventivamente concordato con gli enti locali, istituendo solo restringimenti di carreggiata con senso unico alternato in modo da ridurre al minimo i disagi alla circolazione veicolare