Piccine, Kinder e un seminario sulla Resistenza femminile

2
KINDER

Lenz celebra il 25 Aprile con un programma multisegnico tra memoria storica e contemporaneità

PARMA – Il progetto permanente Resistenza e Olocausto di Lenz, iniziato nel 2015, si estende nel triennio 22_24 ad un’indagine artistica sulle Donne Partigiane della Resistenza parmense, il cui primo atto, che verrà presentato in occasione delle celebrazioni del prossimo 25 Aprile e rimarrà fruibile fino al 29 – sarà la macro-videoinstallazione PICCINE di Maria Federica Maestri e Francesco Pititto, dedicata alle Partigiane adolescenti di Parma. In programma il 25 Aprile anche lo streaming video di KINDER, creazione del 2016 dedicata ai bambini ebrei di Parma vittime dello sterminio nazista, e il seminario di ricerca “Resistenze Donne Partigiane”.

Sin dai primi anni Novanta Lenz Fondazione ha dato forma performativa ad un’arte non serena, creando opere ispirate alle tragedie accadute durante il periodo nazifascista: Bruno Longhi (1991, 2005, 2015), Kinder (2016), Aktion T4 (2017), Rosa Winkel (2018), Black Bruno Longhi (2019), Viale San Michele. Prima che si imbianchino le cantine (1990, 2021), per arrivare a rendere permanente, dal 2015, il progetto di ricerca drammaturgica intorno ai temi della Resistenza e dell’Olocausto.

Nel prossimo triennio 2022-2024 l’indagine artistica di Lenz Fondazione si concentrerà sul ruolo e sulle biografie delle Donne Partigiane della Resistenza parmense.

Ad apertura di questa nuova prospettiva, in occasione del 77° anniversario della Liberazione, sarà allestita presso Lenz Teatro – dal 25 al 29 aprile – una macro video installazione intitolata ‘Piccine – da anni 9 a diciannove’ e dedicata a diciotto Partigiane poco più che adolescenti durante gli anni della Resistenza, di cui la ricerca storica è riuscita a recuperare e conservare solo esili tracce documentarie.

È proprio dal vuoto dettato dall’assenza biografica che l’atto artistico di PICCINE si impegna a dare corpo, voce e volto – attraverso la figurazione di diciotto studentesse degli istituti cittadini – a quelle ragazze nate tra il 1926 e il 1937 attive nella lotta contro il nazi-fascismo,  trasponendo la pura aderenza all’esiguità del dato anagrafico (di molte di loro rimangono solo nome e cognome) in un riecheggiare di parole dell’oggi – ma come dette allora -, di volti coetanei contemporanei – come se viaggiassero nel tempo attraverso sembianze virtuali di memorie reali.

‘L’immagine documentaristica, il dipinto visuale, i dialoghi veri e immaginati sono ciò che rimane affinché il tempo continui il suo giro ad ellisse e, restituendo corpo e voce, tutto non torni identico a prima. Moto di rivoluzione, come la Terra intorno al Sole, corale di Memoria e del presente’ commenta Francesco Pititto, autore del testo originale, cui aggiunge Maria Federica Maestri, compositrice dell’installazione ‘In Piccine s’intrecciano memoria e contemporaneità, attraverso la creazione di ritratti sostitutivi, miniature performative che restituiscono temporaneamente presenza ed identità alle tante femmes inconnues di quel tempo’.

‘Piccine’ è realizzato con la consulenza scientifica di Fabrizia Dalcò, storica e giornalista, curatrice del volume Dizionario Biografico delle Parmigiane, Editrice Berti (2016), in collaborazione con l’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età contemporanea di Parma, che ha messo a disposizione il database realizzato da Maddalena Arrighini, composto da un elenco di quarantotto giovane donne impegnate nell’attività partigiana, delle quali si conserva pochissima documentazione – per diciotto di loro solo nomi e cognomi. Le interpreti sono studentesse del liceo socio-pedagogico Sanvitale e del liceo artistico Toschi, delle scuole medie Vicini e Fra Salimbene, dei Centri Giovani Montanara e Casa nel Parco – La Scuola del fare.

L’opera installativa è congiunta a diverse azioni didattico-culturali, in collaborazione con gli Istituti Scolastici di Parma, tra cui il Seminario “Resistenze Donne Partigiane” di mercoledì 27 aprile, dalle ore 18 alle 20 a Lenz Teatro, un incontro-confronto per stimolare la partecipazione e diffondere l’idea di una comunità educante possibile, grazie alla sinergia fra scuola e teatro. Il presupposto del seminario è che, anche grazie all’indagine storica e al ritrovamento biografico delle Partigiane, si possa ricostruire il ruolo delle donne nell’edificazione della fisionomia della società in cui viviamo e, soprattutto, in cui vorremmo vivere.

Lunedì 25 Aprile, dalle ore 10 alle 24, Lenz Fondazione renderà accessibile sul proprio canale Vimeo la versione integrale di KINDER, creazione del 2016 dedicata ai bambini ebrei di Parma vittime dello sterminio nazista, opera composta mettendo a sistema il principio dell’ironia tragica, per cui essendo l’epilogo di una vicenda già rivelato, tutto ciò che avverrà, triste o felice che sia, sarà raggelato dalla certezza della fine. ‘Negando cioè qualunque rappresentazione, Maestri e Pititto concentrano l’intero lavoro su ciò che non si può mostrare; non tanto per discrezione ma proprio perché l’Olocausto è un vuoto: con esso non si trattò più di uccidere ma di negare la vita.‘ scrive di KINDER il critico Giulio Sonno.

Link di accesso: https://vimeo.com/201451890

PROGRAMMA

Dal 25 al 29 Aprile          h 18_22                             PICCINE_ videoinstallazione

25 Aprile                         h 10_24                             KINDER_streaming video su Vimeo

27 Aprile                         h 17.30_19.30                   RESISTENZE DONNE PARTIGIANE_ seminario                                   

PICCINE

Videoinstallazione

Testo originale e imagoturgia | Francesco Pititto

Composizione e installazione | Maria Federica Maestri

Musica | Andrea Azzali

Cura progettuale | Elena Sorbi

Consulenza storica | Fabrizia Dalcò, Maddalena Arrighini

Progetto formativo | Fabrizia Dalcò

Comunicazione e ufficio stampa | Elisa Barbieri

Organizzazione | Ilaria Stocchi

Promozione | Alessandro Conti

Cura tecnica | Alice Scartapacchio

Assistente | Giulia Mangini

Stagista | Dino Todoverto

Produzione Lenz Fondazione in collaborazione con ISREC

KINDER [ Bambini ]

Testo e imagoturgia | Francesco Pititto

Installazione, elementi plastici, regia | Maria Federica Maestri

Musica | Andrea Azzali

Direzione Musicale voci bianche Ars Canto | M° Gabriella Corsaro

Consulenza Storica | Marco Minardi

Interpreti | Valentina Barbarini con Pietro Anelli, Samuele Bellingeri, Matteo Castellazzi, Marcello Costa, Martina Gismondi, Agata Pelosi, Alessandro Poli, Cloe Teodori, Anna Giada Vaccaro

Luci | Alice Scartapacchio

Assistente | Marco Cavellini

Produzione | Lenz Fondazione in collaborazione con ISREC