“Piacenza Calcio, patrimonio collettivo”

6

Nelle parole di Tarasconi e Dadati l’augurio per il nuovo assetto societario e il ringraziamento al presidente uscente

PIACENZA – “In questi giorni, come tutti i tifosi biancorossi, abbiamo osservato da spettatori il passaggio di consegne nell’assetto societario del Piacenza Calcio, ma ora che l’iter amministrativo è completato, ci preme rivolgere pubblicamente l’augurio di buon lavoro alla nuova squadra di vertice, esprimendo nel contempo il ringraziamento della nostra comunità a Roberto Pighi”. Così la sindaca Katia Tarasconi e l’assessore allo Sport Mario Dadati sottolineano, “con riconoscenza, l’impegno che il presidente uscente ha profuso in questi anni, dapprima nel ruolo di vice e poi alla guida della Società, accompagnandola nelle celebrazioni per il centenario e affrontando la gestione in un periodo particolarmente complesso, conseguente all’emergenza sanitaria e alle sue ripercussioni, economiche e sociali, anche sul mondo sportivo. Crediamo che le parole con cui ha ripercorso questa esperienza, rimarcando in un’intervista di aver sempre considerato il Piacenza Calcio un bene comune, siano preziose e racchiudano il senso più autentico del suo incarico, così come del legame con il territorio”.

“Con questo stesso spirito – aggiungono Tarasconi e Dadati – siamo grati a tutti gli imprenditori che, unendo le forze, hanno preso ora per mano la Società, garantendo continuità come Marco Polenghi, Eugenio Rigolli e Marco Gatti, ma anche portando nuova linfa e rafforzando la propria vicinanza ai colori biancorossi, come Giacomo Ponginibbi, Alessandro De Santis, Luigi Gruppi, Gabriele e Lorenzo Fermi. Da parte nostra, ribadiamo che l’Amministrazione sarà sempre disponibile all’ascolto e al dialogo, perché il Piacenza Calcio è un patrimonio collettivo che ha bisogno dell’amore di questa città, per sostenere l’entusiasmo e la generosità di chi ha scelto di portare avanti, guardando al futuro, una storia lunga più di un secolo”.