Piacenza, accesso alla biblioteca on line e Spid da casa

47

Le opportunità per i cittadini di utilizzare i servizi e le risorse disponibili sul web del Comune

Palazzo Mercanti_500PIACENZA – Dai servizi anagrafici allo stato civile, Apassando per le pratiche degli uffici tecnici e quelle della Polizia Locale.

Nell’ottica della prevenzione e del contrasto al contagio da Coronavirus, l’Amministrazione comunale invita i cittadini, laddove possibile, a non raggiungere fisicamente gli sportelli aperti al pubblico, ma a utilizzare le procedure a distanza o telefoniche.

In particolare, accedendo alla pagina del sito web www.comune.piacenza.it/comune/servizi-online/servizi-online i cittadini possono individuare tutte le opportunità in base alle necessità e quindi operare da casa tramite computer collegato alla rete internet.

“In questo momento particolarmente delicato per la nostra comunità – sottolinea il vicesindaco e assessore con delega alla Smart City, Elena Baio – vorrei ricordare, oltre agli altri servizi on line del nostro Comune, due importanti possibilità: l’accesso alla bilioteca on line e la possibilità di ottenere le credenziali Spid senza recarsi ad alcuno sportello.

E’ importante più che mai che i cittadini utilizzino tutti gli strumenti digitali online disponibili tramite il portale del Comune. Se non vi sono scadenze stringenti è opportuno evitare di andare personalmente agli sportelli comunali, utilizzando in via prioritaria le risorse disponibili sul web. Si tratta di una opportunità che i cittadini hanno anche nell’ordinario, ma che oggi torna utile ricordare per il bene comune”.

A seguire l’elenco dei servizi on line disponibili sulla pagina web del Comune di Piacenza.

Anagrafe. Attraverso il portale dei servizi demografici – con accesso tramite le credenziali Spid – è possibile ottenere i certificati anagrafici (residenza, stato di famiglia, cittadinanza, stato civile e altri ancora) e alcune autocertificazioni, scaricabili sul proprio computer. E’ inoltre possibile visualizzare nel dettaglio la propria situazione anagrafica ed elettorale con lo storico dei dati di residenza, dei dati della carta d’identità e della patente.

Biblioteche. La biblioteca digitale Emilib offre la possibilità di leggere ebook, quotidiani e riviste nazionali e internazionali, ascoltare musica e libri, consultare banche dati, spartiti musicali, periodici scientifici, imparare con gli e-learning e molto altro. L’accesso avviene tramite codice utente (username) e password – quelli stampati sulla tessera della biblioteca – che si possono comunque richiedere compilando il form all’indirizzo: https://form.jotform.com/200713143401336. Il link è disponibile anche sul sito della biblioteca Passerini Landi www.passerinilandi.piacenza.it.

Pagamenti online. Attraverso PagoPA, il sistema di versamenti elettronici a cui le Pubbliche Amministrazioni e le società a controllo pubblico aderiscono, è possibile pagare una multa, la mensa per le scuole dell’obbligo e materne, nonché le rette di centri residenziali e socio occupazionali. Per maggiori informazioni i cittadini possono consultare il sito Agid: https://www.pagopa.gov.it/it/pagopa oppure scrivere all’indirizzo utenti_pagopa@comune.piacenza.it.

Sportello del contribuente. Aprendo la pagina web dedicata, attraverso le credenziali Spid è possibile consultare i propri immobili e i versamenti dei tributi locali, inviare autocertificazioni e calcolare e pagare online l’Imu/Tasi, in scadenza il 17 giugno.
Archivio oggetti ritrovati. Nell’apposita sezione dedicata alla Polizia Locale, oltre all’opportunità – per i cittadini sanzionati – di recuperare e verificare la foto che mostra il transito non autorizzato del veicolo all’interno della Ztl, è prevista la possibilità di consultare online il database degli oggetti smarriti.

Progetto Cosap on line. Dai primi di febbraio, numerose pratiche afferenti al Servizio Entrate del Comune di Piacenza e riguardanti privati cittadini, ordini professionali e categorie economiche sono accessibili e gestite esclusivamente on line: richieste per l’occupazione di suolo pubblico, con le relative procedure di rinnovo, proroga, modifiche, successione o disdetta; permessi per l’installazione di impianti pubblicitari; domande per l’apertura, la voltura dell’autorizzazione o la chiusura di passi carrabili. L’iniziativa riguarda 21 procedimenti amministrativi, per i quali i cittadini non dovranno più recarsi fisicamente al Quic di via Beverora, ma che sono gestibili in toto dal computer di casa. Per ulteriori informazioni, è possibile consultare la pagina web www.comune.piacenza/cosap o rivolgersi al Servizio Entrate, telefonando allo 0523-492525 o scrivendo a info.entrate@comune.piacenza.it.

Sueap. Le piattaforme SuapER e SiedER sono utilizzate per inviare online pratiche relative a industria e artigianato, commercio e servizi, edilizia, ambiente, sanità, sicurezza. Via web è possibile compilare la modulistica richiesta (allegando in via telematica la relativa documentazione) e ottenere una ricevuta grazie alla quale il richiedente, in caso di Scia, può avviare immediatamente l’attività (mentre in caso di intervento edilizio, alla luce della normativa regionale, dalla ricezione della ricevuta occorre attendere il tempo previsto dalla normativa vigente e comunque almeno 5 giorni).

SPID. Per l’accesso di alcuni servizi è necessario avere le credenziali Spid. Per maggiori informazioni sul servizio è possibile consultare la pagina: https://www.comune.piacenza.it/comune/servizi-online/come-accedere/spid

In occasione dell’emergenza coronavirus, i gestori di credenziali Spid che hanno aderito all’iniziativa solidarietà digitale (https://solidarietadigitale.agid.gov.it/#/) promossa dal Ministero dell’Innovazione e da Agid rilasciano gratuitamente le credenziali. La novità importante è che nel caso di alcuni gestori il riconoscimento della persona può avvenire con webcam da casa, senza bisogno di recarsi agli sportelli dedicati. L’elenco dei gestori è disponibile al link: https://www.spid.gov.it/richiedi-spid.