“Piacenza 2030. Giovane città futura”. Prorogato a lunedì 21 il termine per presentare i progetti

15

Palazzo Mercanti_500PIACENZA – È prorogata alle ore 12 di lunedì 21 novembre, la scadenza del bando “Piacenza 2030. Giovane città futura”, originariamente fissata entro la mattinata odierna.

C’è ancora qualche giorno di tempo, pertanto, per candidarsi ai contributi messi a disposizione dall’Amministrazione comunale a sostegno del protagonismo giovanile: un finanziamento complessivo di 31.500 euro – di cui 4000 riservati a un progetto di video-documentazione e 7.500 alla sezione “sostenibilità ambientale” – da suddividere tra le proposte che la Commissione giudicatrice sarà chiamata a valutare, stilando una graduatoria. L’avviso pubblico, consultabile integralmente sul sito www.comune.piacenza.it, si rivolge a due tipologie di destinatari, con requisiti precisi da rispettare: da una parte, i sodalizi iscritti all’Albo comunale delle Associazioni, che abbiano sede a Piacenza e i cui soci o componenti del Consiglio direttivo abbiano, per almeno i due terzi, un’età tra i 14 e i 35 anni; dall’altra, gruppi informali che dovranno dichiarare la propria composizione utilizzando l’apposito modello D scaricabile dal sito Internet comunale e i cui membri siano, per almeno i due terzi, residenti in città, ma tutti rientranti nella fascia d’età 14-35.

Le iniziative candidabili all’ottenimento di un contributo potranno configurarsi come festival, rassegne, eventi estemporanei, percorsi formativi, attività di animazione, progetti mirati al coinvolgimento dei giovani e allo sviluppo di comunità. Le domande di ammissione, sottoscritte dal legale rappresentante o referente e corredate di tutta la documentazione richiesta e specificata nel bando, dovranno pervenire in un plico chiuso agli sportelli Quic di viale Beverora 57 (farà fede il timbro di ricevimento del Protocollo comunale), consegnandole direttamente negli orari di apertura: lunedì, martedì e giovedì dalle 8.15 alle 17, mercoledì e venerdì dalle 8.15 alle 13.30, sabato dalle 8.15 alle 12.15. In alternativa, è possibile spedire il tutto – con documenti firmati digitalmente o scannerizzati – all’indirizzo di posta elettronica certificata protocollo.generale@cert.comune.piacenza.it . In questo caso farà fede la data di invio della mail (anche da casella non certificata), che deve riportare in oggetto “Avviso pubblico per la concessione di contributi Piacenza 2030”.