“Perché leggere Gramsci”: il direttore della Fondazione Gramsci Francesco Giasi dialoga con gli studenti cesenati

Biblioteca MalatestianaSabato 23 febbraio, ore 10, l’incontro nell’Aula Magna della Biblioteca Malatestiana

CESENA – In occasione della mostra “Gramsci, i Quaderni del carcere e le riviste ritrovate” allestita alla Biblioteca Malatestiana, sabato 23 febbraio alle 10.00 nell’Aula Magna della Biblioteca Malatestiana sarà ospite il professore Francesco Giasi, direttore della Fondazione Gramsci e curatore della mostra insieme a Gianni Francioni e Luca Paulesu, che dialogherà con gli studenti cesenati sul tema “Perché leggere Gramsci”: sarà l’occasione per riflettere sul valore rappresentato dagli scritti dell’ intellettuale di origini sarde, arrivati intatti fino ai giorni nostri.

L’appuntamento rientra nel ciclo di incontri “Antonio Gramsci. Le idee e l’eredità” organizzato dall’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Forlì-Cesena, in collaborazione con la Fondazione Radici della sinistra a Cesena, Fondazione Gramsci e con il patrocinio del Comune di Cesena.

Si ricorda che la mostra “Gramsci, i Quaderni del carcere e le riviste ritrovate” sarà visitabile ad ingresso libero nella Sala San Giorgio della Biblioteca Malatestiana fino al 31 marzo nei seguenti orari:

lunedì dalle 14.00 alle 16.00, dal martedì al sabato dalle 9.00 alle 16.00, domenica e festivi dalle 10.00 alle 16.00.