Per la Festa della Repubblica, aperti Musei e sito Unesco

13

Giovedì 2 giugno, visite alle mostre di Fmav, a “Punti incrociati” in San Carlo, a “Gilles 40” a Nonantola e al parco della Terramara. Aperti Ghirlandina e sale storiche

La sala del Fuoco a Palazzo comunale

MODENA – Giovedì 2 giugno, la Festa della Repubblica è anche l’occasione per visitare musei e mostre, due delle quali inaugurate in occasione del Motor valley fest, e i luoghi del sito Unesco: la Ghirlandina, le sale storiche e l’Acetaia a Palazzo comunale che saranno visitabili per tutta la giornata.

Nella storica cornice della chiesa di San Carlo si può visitare la mostra “Punti incrociati: moda, motori e design” che celebra prodotti di eccellenza e competenze che caratterizzano il territorio modenese. Inaugurata in occasione del Motor Valley fest, la mostra è aperta, a ingresso gratuito, fino al 10 luglio (dal martedì al venerdì dalle 16 alle 20; sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20). “Punti incrociati” racconta cinque decenni iconici rappresentandoli attraverso le moto e cinquanta look curati da Modateca Deanna, Centro internazionale di documentazione moda, nel binomio moda-motori accomunato dal design.

Legata al Motor valley fest è anche la mostra “Gilles 40, sulle ali del vento” allestita al Museo Cantina Giacobazzi/Gavioli di Nonantola fino al 31 luglio. In esposizione auto, cimeli, memorabilia, gigantografie e filmati che, a quarant’anni dalla scomparsa, ricordano il “piccolo” canadese volante, soprannominato “l’Aviatore”, il pilota rimasto nel cuore di migliaia di tifosi, non solo ferraristi. La famiglia Giacobazzi, main sponsor e amica di Villeneuve, lo celebra con un percorso espositivo di oltre 1.500 metri quadrati, curato da Matteo Brusa, arricchito da venti opere di Alessandro Rasponi realizzate per l’occasione e avvalendosi di Vision up, grazie al contributo di Aci e con il supporto di Bper Banca e B.i.g. Ciaccio arte. La mostra è aperta dal martedì alla domenica, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19 (ingresso 8 euro, ridotto 6 euro per possessori di carta di credito o bancomat Bper e per i soci Aci).

Al Museo della Figurina di Fmav (Fondazione Modena Arti Visive) ultimi giorni di apertura per la mostra “Le avventure di Aldo. Archivi come connessione di tempi”, la mostra di Aldo Spoldi che, focalizzandosi sulle opere e i progetti più significativi dell’artista cremasco, analizza insieme l’archivio del Museo e quello di Spoldi per mettere a confronto l’immaginario delle figurine e la visione dell’artista, e per l’installazione site specific “Decompressed prism” di Salvatore Vitale. Giovedì 2, sabato 4 e domenica 5 giugno sono aperte con orario festivo dalle 11 alle 19; venerdì 3 giugno dalle 11 alle 13 e dalle 16 alle 19.

Aperto per la Festa della Repubblica anche il Parco della Terramara di Montale che, giovedì 2 giugno, per tutta la giornata propone visite guidate, su prenotazione, dedicate alla “Metallurgia del bronzo”, con affascinanti dimostrazioni di fusione e lavorazione del metallo e un laboratorio in cui i ragazzi possono realizzare braccialetti in rame, il metallo più antico scoperto dall’uomo. Per informazioni: www.parcomontale.it. Aperte anche, dalle 10 alle 19, le sale espositive del Museo Civico di Modena, al terzo piano del Palazzo dei Musei, con ingresso gratuito anche alla mostra “Primordi. La riscoperta della raccolta del Paleolitico francese del Museo Civico di Modena”. Accessibili gratuitamente anche la Gipsoteca Graziosi (dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19) e il Lapidario romano. A Palazzo dei Musei è visitabile anche la Galleria Estense (dalle 10 alle 18; ingresso a pagamento; per informazioni: gallerie-estensi.beniculturali.it/galleria-estense-modena).

Nel sito Unesco, cuore della città, la Ghirlandina è aperta giovedì 2 giugno, dalle 9.30 alle 19. La Torre civica sarà aperta con orario feriale venerdì 3 giugno (dalle 9.30 alle 13 e dalle 15 alle 22) e con orario continuato sabato 4 e domenica 5 giugno. Per tutto il fine settimana, da venerdì, sarà possibile anche la salita serale fino alle 22. L’ingresso è a pagamento (il biglietto costa 3 euro) e la prenotazione è obbligatoria (attraverso il sito visitmodena.it). Sono visitabili anche le sale storiche del Palazzo comunale: giovedì 2 e domenica 5 giugno alle 15.15; 16; 16.45; 17.30; 18.15; venerdì 3 giugno dalle 9 alle 18 e sabato 4 giugno dalle 13 alle 15. Aperta anche l’Acetaia comunale, accessibile solo con visite guidate e su prenotazione. Informazioni e prenotazioni sul sito visitmodena.it. I Musei del Duomo si potranno visitare giovedì e nel fine settimana dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18.30. Anche in questo caso, informazioni sul sito visitmodena.it.

E al Nuovo Diurno prosegue “Illusion: niente è come sembra”, l’esposizione interattiva che unisce scienza, tecnologia e arte per indagare i meccanismi di percezione della realtà. La mostra è aperta tutti i giorni dalle 9 alle 20 (biglietto 12 euro. Informazioni: www.illusion.opificioinnova.it).

Aperti anche il Museo Enzo Ferrari (tutti i giorni, dalle 9.30 alle 19, ingresso a pagamento; www.ferrari.com/it-IT/museums/enzo-ferrari-modena) e la Casa Museo Luciano Pavarotti in stradello Nava (tutti i giorni dalle 10 alle 18; ultimo ingresso alle 17; www.casamuseolucianopavarotti.it).