Per fare un albero, la performance a Interno Verde Parma

7

Da lunedì 31 maggio a domenica 6 giugno, una settimana per creare una pianta di noce 3D

PARMA – Un concerto di stampanti 3D per ricreare artificialmente la natura: Per fare un albero è la performance ideata da Filippo Marani per il festival Interno Verde Parma, che si terrà da lunedì 31 maggio a domenica 6 giugno a Spazio A, accanto all’infopoint della manifestazione.

In una settimana – lavorando ogni giorno dalle 9 alle 19 – l’artista guiderà le stampanti che andranno a riprodurre con materiale biodegradabile un interno un albero di noce, precedentemente scansionato. La pianta si andrà lentamente a ricomporre nelle sue reali dimensioni e proporzioni. L’azione, isolata dalla realtà esterna e senza possibilità di iterazione col pubblico, si potrà osservare attraverso le grandi vetrine affacciate su via Melloni 1/a.

«Cercherò di immergermi in una realtà in cui il rapporto tra la natura, la macchina e l’essere umano è esasperato» spiega il giovane Marani, il cui lavoro andrà a inaugurare la manifestazione dedicata ai giardini segreti della città, che si terrà sabato 5 e domenica 6 giugno.

«Critico rispetto alle modalità utilizzate dall’uomo per interagire con l’ambiente, e pensando che queste siano spesso dettate dalla convenzione, ricreando questo albero vorrei invitare le persone a riflettere sul significato dell’abitudine umana al dominio. Forse il pensiero costante di voler possedere e controllare tutto non ha senso, come può non avere senso il tentativo di creare una nuova natura utilizzando la tecnologia, che sicuramente non può rimpiazzare l’originale. Prigionieri di ciò che costruiamo, ci confondiamo e ci facciamo confondere».

L’iniziativa, curata da Ilturco, si realizza in collaborazione con Fab Lab Parma e On/Off, grazie al supporto tecnico di 3DPR e Flytech. Fa parte del programma del festival Interno Verde, evento patrocinato e supportato dal Comune di Parma, inserito nel calendario di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020+21. Le iscrizioni sono aperte al sito: www.internoverde.it. A fronte di un contributo di 10 euro, valido per l’intero weekend, si potranno visitare 34 giardini normalmente non accessibili o poco conosciuti. Accompagnerà l’appuntamento una fitta proposta di iniziative dedicate all’ambiente: mostre, installazioni, visite guidate, incontri e laboratori per adulti e bambini.