Pendragon-Salaborsa, lunedì 25 ottobre

6
Selli balaustra

BOLOGNA – “Il cacciatore di labirinti” Ettore Selli presenta anche a Bologna il suo best seller “Labirinti vegetali”

Finalmente anche nella sua città natale Ettore Selli presenta il volume
Labirinti Vegetali. La guida completa alle architetture verdi dei cinque continenti (Pendragon 2020)
che gli è valso, da parte della stampa, l’appellativo di “cacciatore di labirinti”. Dopo un tour di presentazioni in alcuni dei più belli labirinti italiani, ad ospitarlo a Bologna

lunedì 25 ottobre ore 18 sarà la Biblioteca Salaborsa, nella sala conferenze sita al secondo piano.

Con lui, a dialogare del libro, ci sarà il direttore della Fondazione Villa Ghigi Mino Petazzini.

Il libro: una piccola porta aperta su un mondo tanto segreto quanto immenso, un vero e proprio invito a esplorare i labirinti e i dedali vegetali dei cinque continenti, al fine di scoprire la complessità, le differenze e le singolarità di questi monumenti d’architettura verde. L’autore, con dedizione e accuratezza, ne ha catalogati oltre quattrocento, 420 per la precisione, di cui 188 vengono recensiti e illustrati, mentre per gli altri 232 trovate un’ampia tabella con le indicazioni essenziali. Completa l’opera una “bonus track” composta da dodici labirinti di altri materiali inusuali (dal ghiaccio al legno, dalla paglia al mais, dagli specchi alla roccia…) che dimostrano la voglia tutta umana di lanciarsi in sfide difficili e coinvolgenti, come difficile e coinvolgente può essere a volte trovare l’uscita (o il centro) dai labirinti della vita.

L’autore: Ettore Selli nasce nel 1989 a Bologna, dove svolge gli studi classici e si laurea con pieni voti in Ingegneria ambientale. L’interesse per le piante, la geologia nel sangue di famiglia (al nonno Raimondo Selli è intitolato l’Istituto di Geologia dell’Università di Bologna) e il percorso scout lo portano ad amare la natura e vivere esperienze a contatto con essa: raggiunge la vetta di vulcani andini a seimila metri d’altitudine e si dedica a progetti di sostenibilità ambientale in Zambia. Durante i suoi viaggi ha scoperto e visitato numerosi labirinti vegetali, per i quali nutre una forte passione fin da adolescente. La sua ricerca in questo campo è continua e sempre aggiornata.

Ingresso libero con green pass a partire da 45 minuti prima dell’inizio.