Pendragon-Libreria Irnerio Ubik: il 6 dicembre presentazione di Variazioni sul destino

20

BOLOGNA – Martedì 6 dicembre ore 18
Libreria Irnerio Ubik, via Irnerio 27 – Bologna

presentazione del libro di

GUIDO GIANNUZZI
(professore d’orchestra del Teatro Comunale di Bologna)
Variazioni sul destino
Racconti in musica per destini incrociati

Ne parla con l’autore il giornalista Andrea Maioli

Il libro: deuteragonisti, ecco la qualifica che potremmo assegnare ai personaggi che appaiono in questa seducente collezione di racconti saggistici, appellativo dell’antico teatro greco che denota il secondo attore del dramma. Ora: le figure di questa elegante collana di racconti hanno sfiorato l’esistenza di un qualche compositore e sono assurte, se non a secondi attori di tutta un’esistenza, certamente del minuto episodio rivelato da ogni capitolo. Episodio anche marginale, ma capace di provocare la genesi di un’opera o il realizzarsi di un nodale fatto biografico: nulla in questa raccolta è dunque secondario, tutto è complementare alla forma e al colore esistenziale della figura coinvolta, sempre quella di un noto musicista.
Il cui volto non viene subito svelato: con scaltra tecnica di scrittura, Giannuzzi ci accoglie nella dolcezza della titubanza, e svela le proprie carte solo nell’epilogo di ogni pezzo, invertendo il rapporto di prestigio tra figura accessoria e primaria.
E così alla fine – grazie anche alla struttura dell’opera: cinque racconti per ognuno dei quattro secoli visitati, dal Seicento al Novecento – ci accorgiamo di aver percorso, avvolti da una bella atmosfera melodica, quel che nessuno aveva ancora fatto: una “breve storia di casi singolari coinvolgenti musicisti”.

Guido Giannuzzi, nato a Livorno nel 1966, è musicista e scrittore. Dal 1996 è professore dell’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, dove suona il fagotto. Collaboratore di «Classic Voice», ha pubblicato Paul Wittgenstein, il pianista dimezzato (2017), Gli ombrelli di Satie (2018) e Invito all’ascolto di Beethoven (2020).