Pedalando si impara nelle scuole di Parma

22
PARMA – Si sono svolti questa mattina al parco del Naviglio i laboratori sulla ciclabilità organizzati da Infomobility, rivolti agli studenti della scuola secondaria di primo grado “Toscanini” alla presenza dell’Assessore alle Politiche per la Sostenibilità Ambientale Tiziana Benassi che ha commentato così l’iniziativa: “Mettere gli studenti delle nostre scuole in condizione di avvicinarsi a un uso consapevole e corretto della bici, ci permetterà di prepararci a un futuro in cui la mobilità sostenibile sarà sempre più una realtà. Per questo motivo crediamo molto in questa iniziativa e siamo felici che tanti istituti scolastici cittadini abbiano partecipato con entusiasmo a questa iniziativa

I laboratori sulla ciclabilità hanno coinvolto 24 classi di tre istituti diversi, riguardano sia l’educazione civica che l’educazione fisica e hanno come obiettivo quello di avvicinare i ragazzi all’uso della bicicletta per i loro spostamenti, in un’età in cui il motorino e l’auto sono visti come mezzi più desiderabili. Attraverso attività tecnico pratiche sono state rimesse in gioco competenze ed abilità motorie, si è riflettuto sul contesto urbano locale, ma anche sul concetto di mobilità dolce e degli effetti che queste azioni hanno sulla salute e sull’ambiente. Gli studenti sprovvisti del mezzo a due ruote sono stati forniti delle biciclette e dei caschetti che si trovano a noleggio nella Cicletteria di Parma, a lato della stazione ferroviaria. L’iniziativa, nata durante l’emergenza Covid, ha voluto supportare la didattica e le attività dei ragazzi con un’opportunità che si svolge all’aperto, nel pieno rispetto delle normative anticovid vigenti.

I laboratori sono promossi da Infomobility Spa, in collaborazione con l’associazione di promozione sociale “Le Petit Vélo – Educazione su 2 ruote” e si articolano in laboratori di due ore ciascuno, rivolti a 24 classi delle scuole secondarie di primo e secondo grado di Parma. L’iniziativa rientra nel progetto “Mobilità sostenibile in azione!”, cofinanziato dal Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio, nell’ambito del Programma Sperimentale Nazionale di mobilità sostenibile casa – scuola e casa – lavoro che vede il coinvolgimento di 12 partner il cui capofila è il Comune di Parma.