Parma, MobilitARS

44

Primo simposio digitale gratuito sulla mobilità del Terzo Millennio

PARMA – “MobilitARS, dell’arte della gestione della mobilità urbana nel III millennio” è il titolo del primo simposio digitale gratuito per affrontare in modo organico ed analitico le sfide legate alla mobilità urbana nell’era post- covid, del III millennio. Si tratta di un progetto promosso da Bikenomist con il patrocinio del Comune di Parma ed Università di Siena. La pandemia ha impresso diversi cambiamenti nelle abitudini delle persone che incidono anche sulla mobilità urbana, il ricorso allo smart working, ne è un esempio, ad essi si collegano anche tematiche su scala generale come quelle legate al cambiamento climatico, da qui l’esigenza di affrontare le sfide future con consapevolezza, in nome della sostenibilità ambientale.

Il progetto si articola in quattro incontri, ogni mercoledì del mese di febbraio: “MobilitARS” sarà l’occasione per presentare approcci, strumenti, soluzioni e tecniche per ricostruire città sane e resilienti. Il primo incontro, in programma mercoledì 3 febbraio, sarà incentrato su: “Mobilità, ambiente, scuola, infanzia” e vedrà, tra gli interventi, quello dell’Assessore alle Politiche di Sostenibilità Ambientale del Comune di Parma, Tiziana Benassi, che parlerà di: “Parma Cambia Spazio”, una visione della città aperta ai bambini”. Mercoledì 10 febbraio la giornata sarà dedicata ad: “Attività fisica e mobilità attiva: costi e opportunità”. Mercoledì 17 febbraio “Città ed emergenza climatica” sarà il tema che guiderà gli interventi, in cui si parlerà anche di intermodalità. Mercoledì 24 febbraio il focus sarà su “Gestire la città che cambia in un ambiente che cambia”, si parlerà anche di comunicazione, partecipazione e del ruolo dei cittadini. L’evento verrà trasmesso in streaming e la partecipazione sarà libera e gratuita.

Per partecipare ci si può registrare sul sito dell’evento: www.mobilitars.eu. Tutte le info: https://www.bikeitalia.it/2021/01/20/mobilitars-il-primo-simposio-digitale-sulla-mobilita-del-terzo-millennio/