“Parma Film Festival – Invenzioni dal vero”

Dal 12 al 17 novembre a Parma incontri con alcuni dei maggiori protagonisti del cinema italiano, proiezioni, masterclass, laboratori, incontri con studiosi, convegni e mostre

PARMA –  E’ la città dove sono stati girati alcuni capolavori immortali, la stessa che ha dato i natali a un regista, Bernardo Bertolucci, capace di vincere 9 Oscar e che ha fatto scoprire a uno dei geni del neorealismo, Cesare Zavattini, la magia del grande schermo, una tra quelle in Italia dove la gente, ancora oggi, riempie le sale: era impossibile che Parma si lasciasse sfuggire quindi l’occasione di celebrare il suo rapporto esclusivo, la sua storia d’amore, col cinema.

Così, dal 12 al 17 novembre 2018 il grande cinema si dà appuntamento in città, si alza infatti il sipario sul rinnovato “Parma Film Festival – Invenzioni dal vero”: “in questa edizione – ha esordito durante la presentazione alla stampa l’assessore alla Cultura Michele Guerra – il Festival si allarga a tutta la città, coinvolgendo le sale cinematografiche di Astra, D’Azeglio ed Edison, l’Università, le scuole, il Distretto del Cinema e tanti altri luoghi cittadini, compiendo uno sforzo importante di delocalizzazione dell’offerta con un programma trasversale e inter generazionale per una intera settimana di cinema per tutti e in tutta la città. L’obiettivo in prospettiva è quello di far diventare Parma un centro di formazione e ricerca sul cinema, recuperando e ripensando la sua radicata tradizione cinematografica”.

Sara Martin, docente di Storia e critica del cinema dell’Università di Parma, ha sottolineato il ruolo importante dell’Università in tanti appuntamenti del Festival: “il coinvolgimento dell’Ateneo nel programma è indirizzato non solo alla formazione e sensibilizzazione dei ragazzi, ma anche all’apertura verso il tessuto cittadino: le masterclass ad esempio, che vedranno la presenza di ospiti di rilievo, sono aperte a tutti e potranno rappresentare momenti significativi di approfondimento per chiunque voglia partecipare”.

A spiegare nel dettaglio i tanti appuntamenti del Festival sono intervenuti Filiberto Molossi, critico cinematografico e giornalista della Gazzetta di Parma, e Primo Giroldini, presidente circolo Stanley Kubrick.

“La volontà del Festival – ha detto Filiberto Molossi – è quella di coinvolgere l’intera città in una settimana di cinema, con grandi ospiti con cui interagire, lanciando così degli input significativi che possano stimolare la riflessione e l’approfondimento sul cinema, di nicchia e non”.

“Questa 21ma edizione del Festival – ha sottolineato Primo Giroldini – è caratterizzata da una significativa apertura alla città e ai suoi luoghi, con una precisa connotazione legata all’educazione e formazione degli spettatori, partendo in particolare dalle scuole, con l’obiettivo di avvicinare il pubblico più giovane alla fruizione delle immagini attraverso la proiezione cinematografica nelle sale”.

“Parma Film Festival – Invenzioni dal vero” prevede una serie fittissima di appuntamenti, eventi e incontri che dalla mattina – con le proiezioni riservate alle scuole (cinebreakfast), organizzate dall’Officina Arti Audiovisive, – alla sera – con le anteprime accompagnate da registi e interpreti di fama internazionale – incrocerà un pubblico il più ampio e curioso possibile.

In programma un concorso dedicato ai laboratori di cinema delle Università italiane – (ben 23 i lavori in gara di giovanissimi che saranno giudicati da una giuria presieduta dalla regista Susanna Nicchiarelli (“Cosmonauta”, “Nico 1988”).

Il premio previsto dal concorso è sostenuto da BPER banca ed oltre a questo ne sarà consegnato un altro, il “Premio Giovani”, da parte di una giuria di giovani e giovanissimi spettatori, coordinato da Swonderful Cinemalab.

Ci saranno inoltre presentazioni di libri (si parte lunedì 12 con Luigi Lo Cascio che, ospite della Feltrinelli, parlerà di “Ogni ricordo un fiore”) mostre, una dedicata ad Alberto Bevilacqua, un’altra al cinema “Intorno al ’68”, la cui durata andrà oltre quella della rassegna e un workshop di apertura, alla Casa della Musica, organizzato dalla Consulta Universitaria del Cinema, su “Ricerche dottorali. Fonti e metodi”.

E, ovviamente, i film: sei le proiezioni serali (l’abbonamento al costo di 20 euro dà diritto anche al catalogo e alla shopper bag della manifestazione), in cui si alterneranno i protagonisti del cinema contemporaneo.

Si inizia lunedì 12 con Alberto Fasulo, l’autore di “Menocchio”, unico film italiano in concorso quest’anno a Locarno, per proseguire con il film e l’atto dal vivo di Stefano Ricci, una performance tra musica e disegno.

Mercoledì 14 è la volta di Paolo Virzì, per la prima volta a Parma, e dei tre giovani protagonisti del suo nuovo lungometraggio, “Notti magiche”. Giovedì 15 tocca all’anteprima di uno dei film più belli dell’anno, “Cold war”, accompagnato in sala da Andrea Occhipinti, fondatore della Lucky Red che lo distribuisce, e venerdì 16 viene proiettato “Still recording”, il film vincitore della Settimana della critica a Venezia.

Gran finale, sabato 17, con un’altra anteprima: “Troppa grazia” (premiato a Cannes) che vedrà la partecipazione del regista Gianni Zanasi e dell’attrice Alba Rohrwacher.

E poi ancora le masterclass (aperte a tutti) dei registi all’Università, gli incontri e i workshop come quello di Marco Spoletini (montatore, tra gli altri, di Matteo Garrone), una proiezione in carcere e le tavole rotonde (una in collaborazione con l’Ordine degli architetti): sei giorni intensi dove in tanti luoghi della città (dai cinema Astra, D’Azeglio e Edison alla Feltrinelli, dal Distretto del cinema alla casa della Musica, dall’Università al liceo Toschi) si respirerà cinema.

“Parma Film Festival – Invenzioni dal vero” è organizzato dall’assessorato alla Cultura del Comune di Parma con la partnership di: Circolo del cinema Stanley Kubrick, Università di Parma, Fondazione Solares delle Arti, Officine Arti Audiovisive, Liceo Artistico Statale Paolo Toschi. Con il sostegno di: Regione Emilia Romagna – Film Commission, Fondazione Monte di Parma, Chiesi, BPER banca. Sponsor tecnico: Scai Motor. Media Partner: Gazzetta di Parma.

I luoghi del festival: Caffè del Prato; Centro Cinema Lino Ventura; Cinema Astra; Cinema D’Azeglio; Cinema Edison; Distretto del Cinema ⁄ Officina delle Arti Audiovisive; Libreria Feltrinelli; Liceo Artistico Statale Paolo Toschi; Università di Parma ⁄ Aula Ferrari; Abbazia di Valserena ⁄ CSAC.

Info: www.invenzionidalvero.it – info@invenzionidalvero.it

21° Parma Film Festival – Invenzioni dal vero
12—17 novembre 2018

Programma

Lunedì 12

09.00 → Casa della Musica
Consulta Universitaria Cinema. Ricerche dottorali. Fonti e metodi

16.00 → Cinema Edison
Concorso: Sentinelle del Nulla – Il cinema esistenzialista. di Luigi Di Gianni (45’); Balagan (5’); Io Pardeep (20’); Music & Colours – Effetto Venezia 2016 (3’); La festa Muratoria (6’)

18.00 → Libreria Feltrinelli
“Ogni ricordo un fiore” di Luigi Lo Cascio (Ed. Feltrinelli, 2018)
Sarà presente l’autore

21.00 → Cinema Astra
“Menocchio” di Alberto Fasulo (Italia, Romania 2018, 103’)
Sarà presente il regista. Ingresso Abbonamento ⁄ Biglietto

Martedì 13

08.30 → Distretto del Cinema ⁄ Cinema Edison
Cinebreakfast – Officina Arti Audiovisive (OAA)
“Heartstone” di Guðmundur. Arnar Guðmundsson (Islanda 2017, 129’)

14.30 → Aula Ferrari ⁄ Università
Masterclass di Alberto Fasulo

16.00 → Cinema Edison
Concorso: La ragionevole follia – Vita di Mario Lanfranchi (31’); Viaggio a Stoccolma (15’); Lavorare stanca (14’); Allegretto, non troppo veloce (21’)

18.00 → Libreria Feltrinelli
“A distanza ravvicinata. L’arte di Mario Martone” di Bruno Roberti (Ed. Pellegrini, 2018)
Sarà presente l’autore

21.00 → Cinema Edison
“Eccoli” (Italia 2014, 30’) di Stefano Ricci;
“Aggregati in natura” (Italia 2018, 9’) di Stefano Ricci ed Ericailcane;
Atto dal vivo: Onde bianche di Stefano Ricci con i musicisti Giacomo Piermatti e Pasquale Mirra. Ingresso Abbonamento ⁄ Biglietto

Mercoledì 14

08.30 → Distretto del Cinema ⁄ Cinema Edison
Cinebreakfast – OAA*
“Manuel” di Dario Albertini (Italia 2017, 97’)

16.00 → Cinema Edison
Concorso: Viaggio nel mondo dei piccoli istanti che ci dividono (29’); Love is the warmest colour (12’); Cose (30’); Flash mob art lab (6’)

16.30 → Cinema Astra
“Fuoricampo” di Collettivo Melkanaa (Italia 2017, 103’)
Sarà presente il produttore Vito Zagarrio

18.00 → Cinema D’Azeglio
“L’uomo che aveva picchiato la testa”
di Paolo Virzì (Italia 2009, 75’)

18.30 → Libreria Feltrinelli
“Pittori di Cinema” di Maurizio Baroni (Ed. Lazy Dog, 2018)
Sarà presente l’autore

21.00 → Cinema D’Azeglio
“Notti magiche” di Paolo Virzì (Italia 2018, 125’)
Saranno presenti il regista e gli attori protagonisti Irene Vetere, Giovanni Toscano e Mauro Lamantia. Ingresso Abbonamento ⁄ Biglietto

Giovedì 15

08.30 → Distretto del Cinema ⁄ Cinema Edison
Cinebreakfast – OAA*
“Captain Fantastic” di Matt Ross
(Usa 2016, 120’)

12.30 → Aula Ferrari ⁄ Università
Masterclass di Paolo Virzì

15.00 → Liceo Toschi
Conferenza di Marco Spoletini

16.00 → Cinema Edison
Concorso: “Mario Lanfranchi. Un regista per tutte le stagioni” (31’); “Tra le mura” (11’); “Lessico familiare” (8’); “L’ultimo piano” (12’); “Silvia” (12’)

17.30 → Centro Cinema Lino Ventura ⁄ La Zona
Omaggio ad Alberto Bevilacqua: inaugurazione mostra “Anni Settanta”, foto di Agnese De Donato

21.00 → Cinema Astra
“Cold War” di Pawel Pawlikowski (Polonia 2018, 85’) v.o. sott. it.
Sarà presente Andrea Occhipinti, fondatore e amministratore Lucky Red. Ingresso Abbonamento ⁄ Biglietto

Venerdì 16

08.30 → Distretto del Cinema ⁄ Cinema Edison
Cinebreakfast – OAA*
“Mustang” di Denize Gamze Ergüven
(Turchia, Francia, Germania 2015, 94’)

09.00 → Liceo Toschi
Workshop di Marco Spoletini

12.30 → Aula Ferrari ⁄ Università
Masterclass di Susanna Nicchiarelli

15.30 → Casa di Reclusione di Parma
Susanna Nicchiarelli incontra i detenuti per la proiezione di “Nico1988” (Italia, Belgio 2017, 93’)

16.00 → Cinema Edison
Concorso: “Techra” (15’); “Renaissance meets contemporary” (5’); “Io c’ero” (14’); “Un mondo altro” (15’); “Street art. L’ora legale” (20’)

18.00 → Libreria Feltrinelli
“Cinema Italiano: forme identità stili di vita” di Roberto De Gaetano (Ed. Pellegrini, 2018)
Saranno presenti l’autore e la regista Susanna Nicchiarelli

20.30 → Cinema Edison
Tavola rotonda con la giuria del concorso, Susanna Nicchiarelli, Enrico Magrelli, Roberto Campari. Moderano Michele Guerra e Roberto De Gaetano: “Invenzioni dal vero – Cinema
di finzione e cinema del reale”.

A seguire: Premiazione del concorso – Premio BPER Banca

21.30 → Cinema Edison
“Still Recording” di Saaed Al Batal, Ghiath Ayoub (Siria, Libano, Qatar, Francia 2018, 116’) v.o. sott. it. Ingresso Abbonamento ⁄ Biglietto

Sabato 17

11.00 → Caffè del Prato
Inaugurazione mostra “Intorno al ‘68. Manifesti e locandine cinematografiche d’epoca”. A cura di Primo Giroldini

18.00 → Abbazia Valserena
Proiezione speciale in collaborazione con Ordine degli Architetti di Parma e CSAC. “Moriyama San” di Ila Bêka e Louise Lemoine (Francia 2017, 63’)
A seguire: tavola rotonda con gli autori, Michele Guerra, Sara Martin, Cecilia Merighi, Francesca Zanella. Modera Mara Corradi

21.00 → Cinema Astra
“Troppa grazia” di Gianni Zanasi (Italia 2018, 110’)
Saranno presenti il regista e l’attrice protagonista Alba Rohrwacher. Ingresso Abbonamento ⁄ Biglietto

Info e biglietti:

Proiezioni serali: biglietto unico € 6,00; abbonamento 6 proiezioni € 20. Con l’abbonamento in omaggio il catalogo e la shopper del festival.
Tutte le altre proiezioni e gli eventi, eccetto dove espressamente indicato, sono a ingresso libero.

Attività del Festival

Invenzioni Dal Vero

I film proposti durante le serate del festival riflettono sul pensiero del reale, senza volerlo stringere in una formula, senza chiuderci nella non-fiction, senza rinunciare alla via sperimentale, cercando piuttosto le strade della “forma del vero”, nel suo intrecciare la ragione del cinema a quella del mondo.

Cinebreakfast

Ciclo di attività a cura dell’Officina delle Arti Audiovisive, spazio di coworking, formazione
e promozione culturale del Distretto del Cinema del Comune di Parma.

Concorso

Dedicato a progetti audiovisivi realizzati dagli studenti dei corsi offerti da diverse università italiane (master, scuole di alta formazione, laboratori) oppure prodotti o coordinati dalle istituzioni universitarie.

Mostre

“Intorno al ’68: manifesti, locandine e affiches cinematografiche realizzate nel 1968”.
A cura di Primo Giroldini.

“Omaggio ad Alberto Bevilacqua”: gli scatti fotografici realizzati da Agnese De Donato
nel corso degli anni ’70 raccontano lo scrittore, sceneggiatore, regista, giornalista, poeta
e grande intellettuale parmigiano.

Presentazioni di libri

“Ogni ricordo un fiore”, di Luigi Lo Cascio, “A distanza ravvicinata. L’arte di Mario Martone” di Bruno Roberti, “Pittori di cinema” di Maurizio Baroni, “Cinema italiano: forme, identità, stili di vita”, di Roberto De Gaetano. Quattro autori raccontano al pubblico le loro opere.

Masterclass

I registi Alberto Fasulo e Paolo Virzì e la regista Susanna Nicchiarelli tengono una lezione raccontando le loro opere nell’aula Ferrari dell’Università di Parma.
Le lezioni sono aperte a tutti.

Workshop di Marco Spoletini

Il montatore Marco Spoletini tiene una lezione raccontando il suo lavoro agli studenti del Liceo Toschi.

Proiezione Speciale
In collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Parma e l’archivio CSAC, viene presentato il film – parte del progetto Living Architectures – “Moriyama-San” dei documentaristi Ila Bêka e Louise Lemoine.