Paolo Cevoli il 4 e 5 febbraio al Teatro Galli con “La Sagra Famiglia”

L’attore tratta con ironia e leggerezza il tema del rapporto tar genitori e figli tra racconti personali e riferimenti ai grandi classici

RIMINI – Dopo il successo dello spettacolo dedicato alla Bibbia, Paolo Cevoli torna sul palcoscenico con uno spettacolo dedicato ai rapporti famigliari, sviscerati con la consueta ironia e lo stile inconfondibile. “La Sagra Famiglia” è il titolo dell’ultimo lavoro dell’attore romagnolo che sarà protagonista di un doppio appuntamento al Teatro Galli, martedì 4 e mercoledì 5 febbraio (ore 21) – fuori abbonamento.

Due repliche, anziché la data unica come inizialmente previsto, allestite per rispondere alle tante richieste dell’affezionato pubblico di Cevoli, che in questa occasione racconta la sua storia personale di padre e di figlio, paragonandola con ironia e leggerezza ai grandi classici. Edipo, Ulisse, Achille, Enea e altri. Fino ad arrivare a Dio in persona con Mosè e il popolo ebraico. E il figliol prodigo, un giovane scavezzacollo che, nonostante tutto, il Padre ha riaccolto a braccia aperte. Come di consueto, Paolo Cevoli usa il registro dell’ironia per dire cose serie senza prendersi sul serio. Per parlare del rapporto genitori e figli, uno dei temi caldi di questo tempo ma probabilmente anche delle generazioni e delle epoche passate. Per raccontare la Sagra famiglia. Che come tutte le Sagre di paese, soprattutto in Romagna, finiscono sempre in ridere.

Biglietteria: da martedì a sabato dalle 10 alle 14, martedì e giovedì anche dalle 15 alle 17.30, chiuso domenica e lunedì (salvo nei giorni di spettacolo).

Contatti: tel 0541 793811, email: biglietteriateatro@comune.rimini.it. E’ possibile acquistare i biglietti on line sul sito www.teatrogalli.it.

Info: www.teatrogalli.it.