Palazzo comunale, visita dedicata ai pittori modenesi

18

Domenica 4 febbraio, alle 18, nelle sale storiche, percorso guidato alla quadreria dal Rinascimento all’Ottocento. Su iscrizione per un massimo di 25 persone

Palazzo Comunale, Lodovico Lana, “La Madonna del Rosario e San Geminiano”

MODENA – Parte dal Rinascimento e arriva all’Ottocento il percorso guidato tra i quadri e gli affreschi nelle sale storiche del Palazzo comunale di Modena in programma domenica 4 febbraio alle 18.

L’appuntamento, che si ripete ogni prima domenica del mese con un tema diverso per scoprire i tesori custoditi nel Palazzo, è curato da Ar/s Archeosistemi con il servizio comunale Promozione della città e Turismo. Il ritrovo è alle 17.45, al primo piano del Palazzo comunale, salendo lo scalone da piazza Grande 16. La visita dura circa 40 minuti ed è aperta a un massimo di 25 persone; per partecipare è necessario prenotarsi dal sito visitmodena.it (www.visitmodena.it/it/esperienze/esperienze-artecultura/visite-tematiche-alle-sale-storiche-del-palazzo-comunale) o allo Iat di piazza Grande 14 (tel 059 203 2660). Il biglietto costa 2 euro a persona (gratuito per bambini fino a 5 anni, guide turistiche, giornalisti, persone con disabilità e accompagnatori) e si paga direttamente il giorno della visita.

La guida accompagnerà i visitatori all’interno delle Sale storiche in un tour guidato dal Rinascimento al diciannovesimo secolo, alla scoperta delle opere pittoriche dei principali artisti modenesi, tra i quali Nicolò ed Ercole dell’Abate, Bartolomeo Schedoni, Girolamo Vannulli e Adeodato Malatesta.