Otto dirette Facebook per trovare lavoro

27

REGGIO EMILIA – Incontri nelle scuole e dirette Facebook per avvicinare i giovani al mondo del lavoro. Si avvia al gran finale il progetto “Giovani talenti e futuro”, che è stato finanziato alla Provincia di Reggio nell’ambito del bando “Azione ProvincEgiovani” promosso dal Dipartimento per le politiche giovanili della Presidenza del Consiglio dei ministri.

Da martedì 30 marzo, sulla pagina Facebook della Provincia di Reggio Emilia e su quelle del centro studio e lavoro La Cremeria e dell’associazione Pro.Di.Gio, inizieranno 8 dirette rivolte a giovani usciti dal sistema scolastico che vogliono inserirsi nel mercato del lavoro: incontri di orientamento con esperti dei servizi pubblici e privati, ma anche con giovani in cerca di opportunità che parleranno delle loro esperienze, nonché testimonianze di imprenditori ed aziende virtuose reggiane e non solo.

“Le dirette avranno lo scopo di informare i ragazzi sulle opportunità del territorio e stimolarli ad attivarsi per iniziare un percorso che porti a maturare una scelta consapevole del proprio futuro”, spiega la vicepresidente con delega all’Istruzione della Provincia di Reggio Emilia, Ilenia Malavasi, sottolineando come gli appuntamenti formativi online che partiranno martedì “rappresentino uno dei tre distinti filoni in cui si snoda, già da alcuni mesi, questo articolato e innovativo progetto finalizzato a contrastare la dispersione scolastica e favorire l’occupazione”.

Giovedì scorso, infatti, sempre l’associazione Pro.Di.Gio ha iniziato un ciclo di sei incontri sempre online riservati agli studenti delle tre scuole coinvolte nel progetto (D’Arzo di Montecchio, Galvani-Iodi di Reggio e Carrara di Guastalla), che da alcuni mesi – in questo caso con la regia del centro teatrale europeo Etoile – sono inoltre impegnati in un laboratorio teatrale finalizzato ad accrescere la conoscenza e la consapevolezza del sé. “L’emergenza sanitaria ci ha inevitabilmente costretti a ripensare, riprogrammare e rimodulare anche questa attività di teatro-educazione, inizialmente pensata in presenza, coinvolgendo gruppi di 5 studenti per ogni scuola nella ideazione, montaggio e realizzazione di un video”, aggiunge la vicepresidente Malavasi.

Sempre da remoto si svolgerà, a partire da martedì prossimo, l’attività di orientamento rivolta a tutti i giovani che attualmente non studiano né lavorano. Otto le dirette Facebook che saranno trasmesse (tutte a partire dalle 17.30) sulla pagina della Provincia di Reggio Emilia (https://www.facebook.com/ProvinciadiRE). Cinque saranno gestite da La Cremeria per altrettanti martedì (30 marzo, 6, 13, 20 e 27 aprile) e affronteranno temi come: quali sono i servizi del territorio a cui rivolgersi per la ricerca del lavoro? In quali modi i giovani possono utilizzare le risorse del territorio per impegnarsi in attività sia locali sia all’estero? Quali sono le caratteristiche che gli imprenditori richiedono quando fanno un colloquio ad un giovane? Cosa significa per un’azienda, e per un ragazzo, fare un tirocinio formativo, un corso di formazione, oppure avere un contratto di apprendistato? Quali sono le professioni del futuro? A parlarne saranno referenti dei servizi pubblici e privati, aziende, centri per l’impiego, enti formazione, orientatori, innovatori, e giovani in cerca di opportunità che racconteranno le loro esperienze.

Il rapporto tra giovani e imprenditori saranno invece al centro delle tre dirette curate dall’associazione Pro.di.Gio (22 aprile, 4 e 6 maggio) con rappresentanti di aziende o di iniziative di auto-imprenditorialità non solo reggiane, come Vaia Trento e Izmade Torino:   storie formative e di lavoro, con affondi capaci di dare uno spaccato concreto e tridimensionale di come si muove oggi il mondo produttivo, a cavallo tra la valorizzazione della tradizione e la necessaria apertura all’innovazione e alla sperimentazione.

Al progetto “Giovani talenti e futuro” – finanziato alla Provincia di Reggio nell’ambito del bando “Azione ProvincEgiovani” dell’Unione Province d’Italia promosso dal Dipartimento per le politiche giovanili della Presidenza del Consiglio dei ministri – collaborano anche i Comuni di Correggio, Guastalla, Montecchio Emilia e Cavriago.