Oltre mille Buoni Spesa distribuiti prima di Natale

26

Sono esattamente 1.086 le domande accolte dai Servizi sociali. Assegnati oltre 320 mila euro di contributi. Ticket inviati via email e spendibili in esercizi convenzionati

MODENA – Sono oltre un migliaio le famiglie di Modena in stato di bisogno che riceveranno i buoni spesa anti Covid in tempo per gli acquisti di Natale. Dopo la ripartizione dei fondi statali per la solidarietà alimentare, che destinano a Modena 980 mila euro di cui 755 mila per la distribuzione diretta alle famiglie, gli uffici comunali si sono subito attivati per approntare le domande on line e per l’accoglimento delle richieste in regola con i requisiti. Sono 1.086 le domande accolte in questa prima fase: 299 famiglie già nella giornata di lunedì 21 dicembre hanno ricevuto i buoni spesa, ciascuna per un valore di circa 300 euro. Tra oggi e domani i contributi saranno erogati anche ai restanti 787 nuclei.

Complessivamente in questa fase saranno distribuiti buoni spesa per complessivi 327.275 euro. Dal 14 al 19 dicembre, tramite la compilazione on line della form semplificata approntata sul sito del Comune, sono state presentate 1.688 domande di cui 332 respinte perché prive dei requisiti (erano state presentate da membri dello stesso nucleo o da persone non residenti oppure mancavano i requisiti economici per l’assegnazione del contributo), mentre per 270 sono ancora in corso verifiche da parte dei Servizi sociali.

I buoni vengono inviati per email all’indirizzo di posta elettronica indicato nella domanda e possono essere letti dall’esercente sia da una copia stampata sia direttamente dallo smartphone; sono caratterizzati da un codice a barre utilizzabile una sola volta. Possono essere utilizzati per l’acquisto di generi alimentari o altri prodotti di prima necessità (farmaci e para-farmaci) nella rete degli esercizi convenzionati con Day spa; l’elenco dei punti vendita in cui i buoni sono spendibili si può consultare sul sito del Comune (www.comune.modena.it/argomenti/coronavirus/buonispesa/buonispesa-elenco-punti-vendita).

È stata avviata anche la distribuzione di generi alimentari attraverso le associazioni del Terzo settore locali alle persone e alle famiglie bisognose con cui i volontari sono in contatto. Per questa distribuzione, che proseguirà anche nelle prossime settimane, sono disponibili 225 mila euro del complesso delle risorse destinate dal Governo alla solidarietà alimentare legata all’emergenza Covid-19, come stabilito dalle linee di indirizzo approvate dalla Giunta comunale.