Oggi inaugura “Musica per il 2020”, la nuova stagione autunnale di “Conoscere la Musica”

33

Nove concerti per un viaggio in compagnia di alcuni tra gli artisti più interessanti del panorama internazionale

Comune di BolognaBOLOGNA – Domenica 27 settembre alle 20.30, alla Rocca Sforzesca di Dozza Imolese inaugura “Musica per 2020″, la nuova stagione autunnale dell’associazione  “Conoscere la Musica – Mario Pellegrini”  che si svolge sotto la direzione artistica del M°Alberto Martelli, con il contributo del Comune di Bologna e in collaborazione con Bologna Città della Musica Unesco”. La rassegna,  che si concluderà il 3 dicembre, si compone di 9 appuntamenti, organizzati alla Rocca di Dozza, in Sala Marco Biagi, nella Sala dello Stabat Mater dell’Archiginnasio, al Salone Bolognini della biblioteca di San Domenico nella Sala Mozart dell’Accademia Filarmonica per un viaggio musicale che vede protagonisti alcuni tra gli artisti più interessanti del panorama internazionale e che si svolgerà nel rispetto delle norme di contenimento del coronavirus.

Il programma

Domenica 27 settembre Rocca Sforzesca di Dozza. ore 20.30

Il pianista Marco Vinicio Carnicelli presenta un affascinante programma dal titolo “Una chitarra per Maurizio”, un omaggio alla memoria di Maurizio Biasini,il noto fisico universitario bolognese, grande appassionato di chitarra e chitarrista diplomato, scomparso prematuramente nel 2008. In programma “Suite Antica” di Manuel Ponce, “Variazioni su un tema di Mozart” op. 9 di Fernando Sor, “Una Limosna por el amor del Dios” di Agustín Barrios-Mangoré, “Canciones Castellanas”, “Zapateado” e“Rondeña” di Regino Sainz de la Maza, Quattro Valzer di Antonio Lauro ed “El Diablo Suelto” di Heraclio Fernándes Noya.

Giovedì 15 ottobre Sala dello Stabat Mater all’Archiginnasio,  ore 17
Concerto del giovane quartetto berlinese OrbisQuartett , impegnato in musiche originali e trascritte di Castello, Beethoven, Debussy e Bill Evans. Si apre con la “Sonata Decima” del compositore barocco Dario Castello nella trascrizione dello stesso quartetto Orbis, cui seguirà il Quartetto op. 18 n. 6 in si bemolle maggiore di Beethoven, quindi il quartetto in sol minore di Claude Debussy, infine “Reflections in D” di Bill Evans trascritte dall’OrbisQuartett.

Giovedì 29 ottobre,  5 e 12 novembre Sala Marco Biagi, ore 20.30
Tre concerti in collaborazione con “Musica e Arte” e il Quartiere Santo Stefano per tre giovedì consecutivi, che propongono l’esecuzione integrale delle “Dieci Sonate per violino e pianoforte” di Ludwig van Beethoven, in occasione del 250°anniversario della nascita, con sei interpreti di grande valore:
giovedì 29 ottobre il violinista Alberto Maria Rutain duo con Dario Candela – sonate numero 6, 7 e 10,
giovedì 5 novembre il violinista Alberto Bologni, in duo col pianista Giuseppe Fausto Modugno – sonate n. 3, 4, 5, 8
giovedì 12 novembre il violinista americano Alexander Lee, in duo con la pianista Alice Martelli – sonate 1, 2 e 9.

Lunedì 16 novembre Sala Marco Biagi, ore 20.30
Trio d’eccezione formato dal flautista Mattia Petrillie, dal violoncellista Gabriele Geminiani e dal noto pianista bolognese Pierpaolo Maurizzi, per l’esecuzione di tre trii per flauto,violoncello e pianoforte di Franz Joseph Haydn: dalla raccolta Hoboken XV i numeri 15, 16 e 17

Venerdì 20 novembre Salone Bolognini della Biblioteca San Domenico, ore 20.30
Ancora l’eclettico pianista Pierpaolo Maurizzi, da sempre molto attivo nella musica da camera e questa volta in trio con  il violinista viennese Rainer Honeck e il violoncellista svizzero Yves Savary . Con loro Maurizzi affronterà due capolavori assoluti, il Trio in si bemolle maggiore op. 97 “dell’Arciduca”di Beethoven e il Trio in do minore op. 101 di Johannes Brahms. Il concerto è realizzato in collaborazione col Centro San Domenico.

Giovedì 26 novembre  Sala Biagi, ore 20.30
Il duo pianistico formato da Marco Sollini e Salvatore Barbatano, in una ulteriore serata monografica beethoveniana, con tre pagine pianistiche originali a quattro mani. 8 Variazioni su un tema di Grafen von Waldstein WoO 67, Sonata in re maggiore op. 6 e sei Variazioni WoO 74 e della celebre “Sinfonia n.5” in do minore op. 67, nella efficace trascrizione pianistica a quattro mani di Alfredo Casella.

Giovedì 3 dicembre Sala Mozart dell’Accademia Filarmonica, ore 20.30

La giovane soprano Chiara Isotton in duo col pianista Federico Brunello, in musiche da camera e d’opera da Catalani a Puccini, passando per Zandonai, Alfano, Leoncavallo, Cilea e Giordano.

“Musica per il 2020” di Conoscere la Musica si realizza grazie alla collaborazione del Centro San Domenico, della Biblioteca dell’Archiginnasio, di “Musica e Arte” e del Quartiere Santo Stefano, con il contributo del Comune di Bologna, della Regione Emilia-Romagna, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, della Fondazione del Monte, della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, di Genus Bononiae, di Coop Alleanza 3.0 e di Bper.

Per informazioni sulle modalità di accesso, sulle agevolazioni e per prenotare
biglietticonoscerelamusica@gmail.com
cell 331 875 0957 alle ore 11 alle 17 nei giorni feriali.
www.conoscerelamusica.it
bologna agenda cultura