Nuovo Coronavirus e solidarietà, mascherine da aziende e privati (FOTO)

27

Dalla Comunità musulmana locale 9 mila euro

CESENA – Donazioni, offerte, iniziative tese ad aiutare chi è in difficoltà e per andare incontro a medici, infermieri e istituzioni. In queste settimane di emergenza a Cesena è venuta a crearsi una vera e propria catena solidale pronta a intervenire laddove ci sono delle carenze.

È quanto avvenuto ad esempio in merito alle mascherine e a tutti i dispositivi di protezione (guanti in lattice compresi) che sono stati donati da diverse realtà del territorio alla Polizia Locale, alle Forze dell’ordine, ai Servizi Sociali, alla Protezione civile e al persone ospedaliero e che opera nelle Case di cura della città.

Al momento sono una quindicina i benefattori, tra aziende e privati, che hanno destinato un quantitativo di mascherine a coloro che ogni giorno operano per far fronte all’emergenza in corso.

A queste si aggiunge la Lavanderia Azzurra che sanifica tutte le mascherine prima di essere consegnate al destinatario. Hanno donato: Eco S.r.l., Chiara Dall’Ara, Maurizio Montalti, MA.PE., i frati cappuccini, Morena Gridelli, Parafioriti confezioni & Co., Michela Gentili e Gaudenzia Molara, Monica Ricci, Domenico Bucci, Cosimo Capone e la ditta MCF Trade.

Prosegue inoltre la solidarietà delle comunità straniere presenti a Cesena.

Nel pomeriggio di venerdì due imprenditori cinesi, Yang Xianwei e Zhou Boxun, si sono presentati al comando della Polizia Locale (nella foto) donando un consistente numero di mascherine protettive.

Unita anche la comunità islamica locale che ha raccolto 9 mila euro da destinare a tutte le famiglie che hanno bisogno di un sostegno economico. “Solo insieme – scrive il Presidente del Centro di cultura e di studi islamici Zahir Abdelali – possiamo vincere questo momento rispettando le norme e soprattutto restando a casa”.

Si ricorda inoltre che chiunque voglia donare mascherine – già in suo possesso o perché è in grado di produrle (anche se non omologate come presidio medico) – può mettersi in contatto con il Centro per le Famiglie aperto dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.30 con telefono 0547 333611; alla nostra Protezione Civile possono arrivare direttamente donazioni relative a DPI e/o Dispositivi medici (0547 603555 – protezionecivile@unionevallesavio.it).