Nuova isola salva pedone in via Langhirano e realizzazione di un attraversamento pedonale rialzato

parma2020PARMA – Nuova isola salva pedone in via Langhirano: sono in corso i lavori per la sua realizzazione nel tratto compreso tra la rotatoria di strada Montanara e quella con il ponte Stendhal, con la contestuale costruzione di un attraversamento pedonale rialzato. L’intervento di traffic calming intende mettere in sicurezza i pedoni in un tratto urbano particolarmente trafficato, con l’obiettivo di rallentare la velocità dei mezzi in transito, soprattutto quelli provenienti da sud, e di fornire un punto di attraversamento sicuro lungo quel tratto di via Langhirano anche in funzione delle fermate dell’autobus presenti in zona. L’intervento prevede, infatti, anche la riqualificazione dei percorsi pedonali circostanti e rientra tra quelli previsti nel piano triennale delle opere pubbliche, approvati dalla Giunta lo scorso novembre e condivisi con i residenti del quartiere e con il Consiglio dei Cittadini Volontari del Montanara, nell’ambito delle azioni previste dalla Riforma della Mobilità.

“Garantire la sicurezza dei pedoni sulle strade è l’obiettivo di una serie di interventi che stiamo realizzando in via Langhirano. Il nostro primo dovere come amministratori in tema di mobilità è la sicurezza delle persone. E’ dar vita a una mobilità cittadina sostenibile e “democratica”, attenta a tutti gli utenti della strada. Interventi, quelli in via Langhirano, molto richiesti da residenti e CCV (Consiglio Cittadini Volontari) di quartiere” – dichiara l’assessore alle Politiche di Sostenibilità Ambientale, Tiziana Benassi.

Sempre nell’ambito delle azioni previste dalla Riforma della Mobilità, strada Langhirano sarà, prossimamente, oggetto di un intervento particolarmente importante che prevede la realizzazione di una nuova pista ciclabile, che corre verso sud, partendo dalla rotatoria con il ponte Stendhal in direzione Campus, sul lato est, con la messa in sicurezza di un tratto di viabilità molto pericoloso e strategico nella rete di piste ciclabili urbane, in quanto consentirà di raggiungere il Campus in sicurezza da parte di studenti e fruitori.