Nuova illuminazione, impianti fotovoltaici e punti Wi-Fi diffusi

9

Energie per la città presenta un progetto a “impatto zero” che abbatterà i costi comunali assicurando un alto risparmio energetico

CESENA – Riduzione dei consumi elettrici e delle emissioni di Co2, risparmi economici e ammodernamento della rete di illuminazione pubblica con la sostituzione di 750 lampioni. Con apposita Delibera, la Giunta ha approvato il progetto a “impatto zero” redatto da Energie per la Città, in qualità di società in house del Comune di Cesena, e che interesserà tutto il territorio comunale fino al 2024 con l’esecuzione di un insieme di interventi e di azioni a favore degli edifici pubblici (scuole e palestre soprattutto) e relativi ai settori dell’illuminazione pubblica, dell’efficientamento energetico e delle fonti energetiche rinnovabili. Nello specifico, dopo l’approvazione e l’avvio del progetto dell’ammontare complessivo di 1.767.000 euro, Energie per la Città procederà con l’attuazione delle attività e l’esecuzione degli interventi fino al 2024 con vita utile pari a vent’anni.

“Complessivamente – commenta l’Assessore ai Lavori Pubblici Christian Castorri – le attività proposte dalla società riguarderanno lo sviluppo di interventi sull’illuminazione pubblica secondo le esigenze emerse sul territorio anche grazie alle segnalazioni presentate dai cittadini attraverso il canale ‘Cesena Segnala’; interventi di riqualificazione energetica sugli impianti di illuminazione pubblica su 750 punti luce con la sostituzione di corpi illuminanti a led; l’installazione di un impianto fotovoltaico a servizio della palestra ex Gil di Via Dell’amore, nel cui edificio convivono la sede della Polizia Locale, il data center della rete Man e della videosorveglianza e la palestra. Inoltre, al fine di migliorare il comfort urbano è in programma la predisposizione di punti di connessione WI-FI con accesso gratuiti in tre parchi pubblici nell’ambito del ‘Mio parco Smart’. A questi lavori si aggiungono poi la redazione di sette diagnosi energetiche relative a edifici comunali scolastici e sportivi, e la predisposizione di uno studio di fattibilità del distretto energetico che comprende la scuola media di Viale della Resistenza e le palestra Ippodromo e di ginnastica artistica, in zona Ippodromo”.

“Questo ampio piano di sostenibilità diffusa – prosegue l’Assessore – ha lo scopo di abbattere in modo efficace il consumo energetico dotando la città di impianti a led che garantiscano alta efficienza e di fatto rappresenta la prosecuzione del progetto energetico in corso, sostenuto anche dalle precedenti edizioni di Carta Bianca, al fine di rendere più sicure e vivibili diverse zone cittadine, dagli edifici utilizzati pubblicamente, ai parchi e alle strade”.

Tra gli obiettivi del progetto, che garantirà al Comune un risparmio energetico complessivo pari a -230.000 kwh all’anno e un beneficio complessivo derivante dalle attività del progetto pari a 1.142.000 euro, troviamo il raggiungimento dello sviluppo coordinato delle infrastrutture di illuminazione pubblica, la riduzione strutturale dei consumi energetici e delle emissioni di Co2, lo sviluppo di infrastrutture Smart City e la connessione con altri progetti in corso come il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima, la rete MAN, le scuole del sole, Green City e Cesena Segnala.

In relazione ai nuovi interventi di illuminazione pubblica, si interverrà in diverse zone della città: lungo il percorso pedonale del Pisciatello, da Macerone a Ponte Pietra, Via Assano, in Via Medri di Gattolino, sulla ciclabile di Via Cerchia di Sant’Egidio, Via Boscone, Via Ex Tiro a segno, nel parcheggio del cimitero di Carpineta, nell’area verde di Ponte Abbadesse, nelle vie Pontescolle, Vigne di Pievesestina, Del Priolo, Prato dei Grilli, presso il parchetto di Via Gaetano Salvemini e a Madonna dell’Olivo.

In riferimento invece al progetto “Il mio parco smart”, che si pone l’obiettivo di ampliare i punti Wi-Fi potenziando i servizi “smart”, si procederà nei parchi di Via Perugia, a San Vittore, Cesuola, di Via Padre Genocchi e Bianconero, in Viale Abruzzi.